Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

D’Amico: “Lazio-Torino sfida per lo spettacolo”

Vincenzo D'Amico, ex calciatore della Lazio.

Parla il doppio ex

redazionecittaceleste

ROMA - Parla a TorinoGranata, il doppio ex Vincenzo D’Amico: “Mi aspetto una bella partita e dei gol, le due squadre promuovono un buon calcio. Sarò un po’ combattuto, però, i quindici anni che ho trascorso nella Lazio contro uno solo nel Toro mi fa preferire la Lazio, anche se il Toro mi è rimasto nel cuore”. E sulla formazione biancoceleste: “La Lazio in campionato ho avuto undici giornate ottime, infatti, ha perso malamente solo con il Napoli e nel derby e ha pareggiato con la Fiorentina per un rigore che c’era e non c’era, ma già nell’ultima giornata di campionato con la Sampdoria ha avuto quello che si può definire un risveglio vincendo una partita importante e delicata contro un’ottima squadra che gioca un buon calcio. Ultimamente sembrava aver accusato qualche difficoltà con Roma e Fiorentina però, poi, come ho detto, si è ripresa con la Sampdoria e, quindi, sembra essere ritornata sulla buona strada. In Europa League ha vinto il suo girone senza problemi ed ora è ai sedicesimi. La squadra di Inzaghi ha il suo gioco: aspetta e riparte. Nelle ripartenze è fortissima e ha dei giocatori con delle caratteristiche particolari come Luis Alberto. Poi c’è Immobile, che si muove su tutto il fronte d’attacco, va bene sulle fasce con Lulic o Lukaku e Marusic e può contare sugli inserimenti di Parolo e di Milinkovic-Savic. Queste sono le “armi” della Lazio. Il Toro ha un atteggiamento sempre abbastanza prudente, ma poi quando parte con Falque, Ljaijc, Niang e Belotti diventa pericoloso. Soprattutto se si accende Ljajic è un giocatore che può fare la differenza. Non credo che Niang sarà della partita perché negli ultimi giorni ha svolto allenamento differenziato, ma magari per lunedì sera sarà a disposizione”.

Cittaceleste.it