gazzanet

De Martino: “Il pareggio a Genova può fare la differenza, serve un finale di stagione cristallino”

Stefano De Martino

ROMA – Stefano De Martino, Responsabile Ufficio Stampa della S.S. Lazio, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM: “Per quanto espresso sul campo dalla squadra, la quarta posizione in classifica è una...

redazionecittaceleste

ROMA - Stefano De Martino, Responsabile Ufficio Stampa della S.S. Lazio, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM: “Per quanto espresso sul campo dalla squadra, la quarta posizione in classifica è una chiara espressione del gioco proposto. La graduatoria rispecchia molto ma, quando andremo a tirare la linea a fine stagione, dei punti mancheranno. Il mancato successo di Genova fa molta differenza. Questo finale di Serie A deve essere cristallino, senza alcuna problematica. L’accesso nella prossima stagione alle manifestazioni continentali, che sia Champions League o Europa League, comporta una determinata programmazione estiva in caso di accesso diretto. Dovendo sostenere, invece, uno o due turni preliminari, tutto verrebbe scombussolato, anche a livello economico. Per quanto concerne invece l’articolo pubblicato questa mattina su ‘Milano Finanza’, che indirizza in maniera errata e titola “I conti peggiorano, la Lazio Events in perdita di 8,2 milioni”. Andando poi a leggere all’interno del pezzo, si scopre come la proprietà abbia aumentato di molto il patrimonio giocatori e, conseguentemente, le loro retribuzioni perché sono stati acquistati giocatori di livello: una crescita suffragata dai risultati. L’atteggiamento negativo nei confronti della Lazio era stato denunciato anche dalla Curva Nord, attraverso un comunicato, prestando attenzione da coloro i quali creano situazioni volte a danneggiare l’intero ambiente. Mi è piaciuta molto tale riflessione della tifoseria: noi lo ripetevamo da anni. Torniamo al semplice amore per la maglia e i colori. La Società ha patrimonializzato, il parco giocatori è di livello. Il lavoro fatto è importante, il rinnovo di Milinkovic è emblematico del segnale dato dalla Società nei confronti della tifoseria nel voler continuare a costruire, a partire da questa rosa. Chi crede che la Lazio sia un punto d’arrivo, rimanga; se qualche giocatore è scontento o vuole fare esperienze diverse, sarà poi la Società a fare le proprie valutazioni. Ciò avviene in ogni club. Approdare in Europa stabilmente sposta molto gli equilibri. Ci godiamo questo stadio, questa Curva colorata, il suo calore e la sua partecipazione che ancora ho negli occhi. Sappiamo quanto i calciatori ci tengano: ancora una volta dico, andiamo tutti allo stadio, seguiamo l’input della stessa Nord. All’Olimpico, laziali! Giocare con una cornice di pubblico che spinge porta punti in più alla fine della stagione. Non è retorica, lo ricordano sempre mister Inzaghi e i giocatori. L’apporto della tifoseria consente di finire al meglio la stagione”. Intanto la Lazio ha un tesoretto di 15 milioni >>> CONTINUA A LEGGERE

Potresti esserti perso