Diabolik: “Guai a risvuotare lo stadio, a gennaio ci si aspettava qualcosa in più”

Polverizzati intanto gli 800 biglietti a disposizione per Frosinone in un giorno

di redazionecittaceleste

ROMA – Superate le 50mila presenze con la Juve: “Assurdo però che la metà saranno tifosi bianconeri – tuona Diabolik – e guai a chi dice che risvuotare lo stadio sia la soluzione per far muovere la società sul mercato”.
unnamed
Il capo degli Irriducibili, in arte Diabolik, oggi ha fatto il punto della situazione a La Voce della Nord: “Purtroppo domenica giochiamo con la Juve e perdere è quasi normale per tutte le squadre. Noi veniamo da un mercato a oggi inesistente. E’ vero che noi vogliamo riportare il tifo, mi schiero dalla parte dalla Lazio se la soluzione è però risvuotare lo stadio. Qualcuno non vedeva l’ora che arrivasse questo momento. Noi siamo incazzati, è giusto farsi sentire, ma non lasciamo spazio a chi ci voleva morti. Domenica ci saranno 25mila juventini, altro che rivolta. Assurdo che in casa siamo a metà. Speriamo di arrivare a 70mila presenze, soprattutto biancocelesti. Ci aspettiamo tutti di più, io sono avvelenato. Devo pensare che l’anno scorso siamo stati fortunati, a questo punto, impossibile che molti di quei giocatori siano diventati tutti pippe. L’anno scorso l’unico cruccio sono stati gli arbitraggi, quest’anno no, non possiamo nasconderci dietro un dito. Ci sono problemi società-squadra, per questo ci aspettavamo qualcosa di più a gennaio. A sentire alcune voci, ci sarebbero circa 20 milioni che la Lazio potrebbe spendere. Si parla di cessioni per quattro spicci di giocatori presi a parametro zero o per quattro soldi. Non può un mercato di una società che vuole andare in Champions fermarsi davanti a una vendita giocatori scarsi. Noi non vogliamo Messi, Ronaldo, vogliamo un segnale, un giocatorino. Perché non viene fatto invece nulla? Perché non si vuole andare in Champions o perché si sa che tanto al quarto posto non ci fanno arrivare? Capisco Lotito, ma ce lo dica e combattiamo insieme il sistema. Intanto mi sogno una squadra che va dagli arbitri a protestare per bene, poi ci penseremo noi, ci comporteremo come sarà opportuno. Intanto domenica ogni risultato ci può stare, non la sconfitta a Frosinone, in cui rivolteremmo lo stadio”. Saranno in 800, polverizzati oggi tutti i biglietti a disposizione degli ospiti in un giorno.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy