• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Garlaschelli: “Ieri brutta partita. Il Chievo? Servono 3 punti”

Garlaschelli: “Ieri brutta partita. Il Chievo? Servono 3 punti”

di redazionecittaceleste

ROMA – Queste le dichiarazioni dell’ex giocatore biancoceleste Renzo Garlaschelli ai microfoni di Lazio Style Radio:

“Quella di ieri è una sconfitta che non toglie il sonno a nessuno, ma la motivazione dovrebbe esserci sempre. Quella di ieri è stata una partita brutta con una formazione totalmente nuova e quindi non facile, in un campo pesante. Chi gioca poco deve essere per forza motivato, anche se la qualificazione è già arrivata. Inzaghi ha provato questa formazione per testare la forma dei giocatori e alcuni non hanno risposto benissimo. Il Chievo? È un’occasione buona per prendersi i tre punti. Con il Napoli hanno strappato lo 0-0, giocheranno in casa ma se si vede la classifica mi sembra che la Lazio parta nettamente favorita”.

LUIS ALBERTO E GLI ALTRI

“Lo spagnolo dovrebbe dare molto di più, la Lazio spinge poco sulle fasce quest’anno. A Immobile serve qualcuno che gli faccia da spalla, con Caicedo hanno fatto abbastanza bene. Inzaghi secondo me non sa chi mettere dentro altrimenti non cambierebbe così tanto lì davanti. Le riserve? È vero che dovrebbe giocare chi sta meglio ma con due giocatori che ti hanno fatto fare il salto di qualità prima di lasciarli fuori ci pensi due volte. Ieri sera abbiamo visto poi che la vera Lazio non è certo quella, ci sono giocatori che devono dare molto di più. Correa sta facendo molto bene, ieri sera un po’ appannato ma non è sicuramente un titolare: quando entra nell’ultima mezz’ora e la squadra avversaria è stanca riesce a metterla in difficoltà con la sua qualità e la sua velocità. Di Milinkovic manca la spinta, era sempre presente in area di rigore, le prendeva tutte di testa. Lo scorso anno era più brillante, più cattivo, è un giocatore da cui ci si aspetta di più”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy