Inzaghi: “Oggi mi aspettavo di più. Champions? A inizio anno era un sogno, adesso è un obiettivo possibile”

Queste le dichiarazioni del tecnico piacentino…

di redazionecittaceleste

ROMA – Al termine della sfida contro il Genoa, il mister biancoceleste Simone Inzaghi ha parlato ai microfoni di Sky Sport:

MERITI E DEMERITI – “Più meriti del Genoa o demeriti della Lazio? Loro si sono chiusi sperando di ripartire, hanno fatto la partita che ci aspettavamo. Noi avremmo dovuto fare di più, una squadra matura se non riesce a vincere almeno certe partite non le perde. Dovremo rivedere alcune cose”.

I CAMBI – “I cambi non hanno dato quanto sperato? Non voglio puntare il dito, mi aspettavo di più da tutti. Una volta raggiunto il pareggio almeno non dovevamo perderla. Perché Murgia dall’inizio? Aveva fatto un’ottima settimana, per me meritava di giocare. Ho inserito Nani e Anderson insieme per cercare di vincere la partita. Questa sera pensavo che Felipe potesse impensierire Laxalt su quella fascia, ma alla fine da quel lato abbiamo preso il secondo gol”.

ASPETTATIVE – Il primo tempo al di sotto delle aspettative? Probabilmente dovevamo far girare la palla più velocemente, loro sono venuti a fare la gara che ci aspettavamo, erano sempre in nove, dieci dietro la linea della palla. Oggi occasione persa? Sì è normale, ma dobbiamo essere orgogliosi del campionato che stiamo facendo. Ad inizio campionato la Champions era un sogno, ora siamo lì. E’ un obiettivo alla nostra portata, ma dobbiamo continuare a lavorare”

 

inzaghi88

 

 

 

 

 

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

IL COMMENTO DELLA PARTITA

LE PAGELLE

Seguici anche su Facebook!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy