• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Inzaghi: “Vittoria importante, ma non guardo la classifica”

Inzaghi: “Vittoria importante, ma non guardo la classifica”

Ecco le sue dichiarazioni in conferenza stampa

di redazionecittaceleste
Simone Inzaghi, allenatore della Lazio.

BOLOGNA – Al termine della vittoria contro il Bologna, l’allenatore della Lazio Simone Inzaghi ha preso la parola in conferenza stampa:

 unnamed

Col Cagliari c’è stata una svolta?

“Abbiamo vinto una partita molto importante per la nostra classifica. Molto bene il primo tempo, meno il secondo tempo. Ci stava, il Bologna è salito di tono, ma siamo stati concentrati, sempre sul pezzo. Abbiamo dato continuità alla gara con il Cagliari. Guardiamo al Torino con grande fiducia”.

Sul pareggio del Milan:

“Mancano ancora 20 partite e 60 punti. Guardare adesso la classifica non mi interessa. Guardo alle certezze. Sono rientrati calciatori importanti come Lucas Leiva e Luis Alberto. Soddisfatto anche di aver mantenuto la porta inviolato come era accaduto contro il Cagliari tralasciando quel rigore dell’ultimo momento. Non potremo però gustarci troppo la festa, dobbiamo pensare al Torino prima delle vacanze”.

Milinkovic e Luis Alberto sono tornati ai loro livelli?

“Nel calcio di oggi la differenza la fanno le motivazioni. A Bergamo, dove abbiamo perso immeritatamente, ho detto che ero convinto che saremmo ripartiti. Era la prima volta in tre anni che in un campo difficilissimo avevamo sofferto poco. Sentivo in cuor mio che i ragazzi stavano tornando. Abbiamo un gruppo coeso e compatto, fatto di professionisti seri. Rispettano le mie scelte, e non è mai facile. Io però sono qui per questo e ho dei calciatori maturi. Dovremo comunque analizzare le cose fatte bene nel primo tempo e quello non fatte bene nel secondo”.

Luiz Felipe al primo gol in biancoceleste:

“Siamo stati bravi a calciare due palloni importanti con Luis Alberto. Abbiamo giocato nove partite senza Leiva che era il secondo a calciarle dietro di lui. Ho visto una squadra sul pezzo tralasciando chi ha segnato i gol”.

Cosa manca al Bologna?

“Penso che manchi l’episodio, il momento di vincere una partita. Io sono convinto che con l’atteggiamento del secondo tempo e delle ultime partite, il Bologna si possa tirar fuori. Sia per la zona Europa che per la zona salvezza si lavora su pochi punti. Abbiamo squadre anche in alto che per un episodio hanno cambiato il momento. Guardate la Sampdoria dopo il gol di Saponara contro di noi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy