Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Jessica Immobile: “Cucina bene, ama la pizza e ora vuole battere il Crotone”

Ciro e Jessica Immobile

La moglie di Ciro racconta a 360 gradi il marito

redazionecittaceleste

ROMA - Nata e cresciuta a Bucchianico, in provincia di Chieti, è figlia di un postino e di una ex cuoca. Jessica Melena, moglie di Immobile dal 2014, è la mamma di Giorgia e Michela, le loro bambine. Una famiglia speciale, un amore nato a Pescara, quando Ciro come al solito segnava valanghe di gol con Zeman in panchina. Tante esperienze (positive e negative) vissute insieme, il Mondiale in Brasile e le avventure in Germania e Spagna. Il Torino, la Lazio e l’esclusione da Russia 2018. Il centravanti biancoceleste si è sempre rialzato ma - sottolinea ilTempo - senza l’aiuto della famiglia non ce l’avrebbe fatta: «Nei momenti belli e in quelli difficili. Soffri tu, soffro io. Rimane tanta tristezza, tante lacrime. Un sogno svanito. Poche parole dette… bastavano i nostri occhi per capirci. Sei il mio campione… sempre. Sei riuscito a farmi vivere emozioni indimenticabili», la dedica postata su Instagram dalla moglie dopo la sconfitta contro la Svezia. Gli Immobile infatti sono molto social e il loro profilo è addirittura condiviso con un motto: «Familyfirst». La Lazio intanto aspetta il bomber per la sfida con il Crotone, a Bergamo è rimasto fuori per squalifica, sabato prossimo sarà regolarmente in campo.

Come se la cava in cucina Jessica Immobile? E Ciro cosa ama mangiare dopo una vittoria?

«Che vinca o che perda diciamo che l’appetito non gli manca mai. Solitamente dopo una partita mangiamo sempre una pizza. Lui tra l’altro dietro i fornelli è molto bravo».

Per la prima volta in carriera Immobile non ha cambiato squadra dopo due stagioni. E’ contenta di questo?

«Come moglie sono contenta se Ciro sta bene ed è felice. Non mi importa se devo fare tanti traslochi o meno. Se lui ritiene giusto farli, io sono sempre pronta. Il mio compito è quello di stargli vicino».

Siete una coppia molto social, vi piace anche andare in giro per la città?

«Non usciamo spesso per Roma perché con Ciro diventa difficile. Non sei mai tranquillo nel fare una passeggiata, si trasforma in qualcosa di stressante. Per questo preferiamo rimanere in qualche posto più riservato. Molto del tempo libero lo condividiamo quasi interamente, se non del tutto, con le nostre bambine».

Cosa fa per distrarsi dagli impegni di madre?

«Dopo che ho portato le bambine all’asilo, vado in palestra: dedico del tempo a me stessa, così quando tornano le bimbe sono a loro completa disposizione».

Avete stretto amicizia con altre coppie all’interno del mondo del calcio?

«Personalmente preferisco avere rapporti fuori dal mondo del caldo. Le amicizie si coltivano con il tempo e devi ritenerti fortunato se ad oggi hai una vera persona amica. Nel mondo del calcio ho soltanto conoscenze».

Lei sarebbe contenta se Ciro finisse la carriera a Roma?

«Io sono contenta se lui è contento. Quindi se vuole rimanere e terminare di giocare qui io sarò felice con lui».

Quanto sono stati difficili i giorni post eliminazione dell’Italia dai mondiali?

«E’ stato un momento complicato, diciamo che quello che abbiamo vissuto rimarrà dentro di noi. Però gli siamo stati tutti accanto, è stata una brutta botta, ma ogni botta ti aiuta a diventare più forte. Un sogno infranto, è molto dispiaciuto di aver deluso tutta l’Italia».

Come finirà Lazio-Crotone?

«Con una vittoria della Lazio, ovviamente».

Cittaceleste.it