Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

RIVIVI IL LIVE Inzaghi: “Non faremo calcoli sul 2-0. Ci meritiamo la finale”

Il tecnico biancoceleste parla alla vigilia del derby di ritorno che vale la finale di Coppa Italia

redazionecittaceleste

"ROMA - Queste le parole del tecnico biancoceleste alla vigilia del derby di ritorno che vale la finale di Coppa Italia: "Il passaggio del turno sarebbe il regalo più bello per il mio 41esimo compleanno, che sarà il 5 aprile. Tuttavia è finito solo il primo tempo, siamo in vantaggio 2-0, ma non faremo calcoli sul risultato. Faremo la nostra partita come all'andata. Sarà fondamentale recuperare energie dopo il Sassuolo, è stata una gara dispendiosa". 51% di possibilità di passare il turno: "Alla vigilia le nostre percentuali non erano così alte. Adesso è come se si giocasse una gara secca, noi dovremo giocarci una partita al di sopra delle righe". La Lazio aspetterà e aggredirà: "Noi abbiamo un grandissimo rispetto della Roma, ma sappiamo al tempo stesso di dover fare una partita umile e di sacrificio perché queste partite vanno giocate in questo modo. Siamo però consapevoli delle nostre forze perché, se siamo arrivati sin qui, significa che ce lo siamo meritati. Abbiamo grande determinazione per arrivare in finale. Il derby si vince con la testa e con il cuore".

"FORMAZIONE - Mancherà Parolo per squalifica: "Sarà un'assenza importante, ma sono molto fiducioso perché ci è già capitato di avere giocatori importanti fuori. I sostituti hanno risposto però sempre in maniera positiva". Bastos può tornare nella difesa a tre: "Sta bene, ma ho ancora diversi dubbi. Cercheremo di portare anche quelli che hanno giocato sabato a un buon recupero. Farò le scelte in base a chi mi potrebbe dare qualcosa in più dall'inizio. A Sassuolo senza Lukaku, Keita e Lombardi, subentrati dalla panchina, non avremmo vinto". A proposito: questa Lazio ora sa rimontare e reagire alle difficoltà: "A volte prepari le gare in una certa maniera e poi succede qualcos'altro. Noi siamo pronti come a Reggio Emilia. Sabato la squadra ha preso un gol evitabile, poi siamo stati bravi a vincere una gara importante. Siamo pronti a tutto". Meglio segnare subito un gol: "Sarebbe fondamentale, ma potrebbe non bastare. Basti pensare al Psg col Barcellona. Noi dovremo essere intensi. Mettere più del 120% in campo".

"PROVOCAZIONI - Dalla Roma arrivano frasi spavalde: "Non m'interessa più di tanto ciò che arriva dall'altra sponda. Noi abbiamo però rispetto per la formazione giallorossa e per Spalletti". All'andata una Lazio perfetta: "Sicuramente ogni gara ha una storia a sé, cercheremo di valutare nel migliore dei modi come scendere in campo. Cambieremo qualcosa a livello tattico, ma conterà in assoluto l'approccio dei miei giocatori". Cinquantamila presenze all'Olimpico, 30mila giallorossi: "Io sono contento che finalmente ci sarà un Olimpico pieno. La Roma avrà più gente dalla sua parte, ma i nostri 15mila non lo faranno pesare. Ci saranno tanti laziali, saranno al nostro fianco, ci spingeranno sino al novantesimo e si faranno sentire ancora più forte".

"ANNIVERSARIO - Ecco Simoncino un anno dopo: "Sono orgoglioso, per me è qualcosa di speciale dopo sei anni di giovanili. Mi sono conquistato questa panchina, l'ho voluta fortemente e ho trovato tanta complicità col mio staff e i miei giocatori. Sono qui dal '99, adesso sto facendo bene da allenatore". Per Inzaghi, un vittoria nel derby può essere insomma il coronamento di un anno meraviglioso: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

Potresti esserti perso