Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

La Lazio risponde a Crozza: “Ringrazia i nostri tifosi, se fossero fascisti non potresti dire certe cavolate”

ROMA – Il noto conduttore comico Maurizio Crozza, nel corso della sua trasmissione “Fratelli di Crozza”, qualche giorno fa ha dichiarato: “De Luca non sarebbe nulla senza Di Maio. Sarebbe un po’ come i laziali senza Casapound. Non...

redazionecittaceleste

ROMA - Il noto conduttore comico Maurizio Crozza, nel corso della sua trasmissione “Fratelli di Crozza”, qualche giorno fa ha dichiarato: De Luca non sarebbe nulla senza Di Maio. Sarebbe un po’ come i laziali senza Casapound. Non che i laziali siano tutti di Casapound, eh! Sono anche di Forza Nuova. Ciao amici laziali, ci vediamo sotto ‘La Repubblica’ tanto lo so che siete tutti lì…”. La società biancoceleste, tramite il suo portavoce ArturoDiaconale, ha voluto rispondere così alla provocazione del comico genovese: Caro Maurizio Crozza, se tutti tifosi laziali fossero iscritti di Forza Nuova (gruppuscolo neo-fascista formato da alcune centinaia di aderenti) ci sarebbe già stata una seconda Marcia su Roma e tu, dopo essere stato costretto a bere mezzo litro di olio di ricino, saresti stato mandato al confino. Ma la stragrande maggioranza delle migliaia di tifosi laziali sono liberalberlusconiani, postdemocristiani, Renziani perplessi, laicimoderati, neocomunisti, grillini e anche astensionisti praticanti. Così la seconda Marcia su Roma non c’è stata e tu, sia pure a prezzo di un po’ di stitichezza, hai evitato il confino e, con i tuoi autori, sei libero di dire tutte le sciocchezze che credi. Al posto tuo ringrazierei i tifosi laziali che, con il loro pluralismo, ti hanno salvato e ti hanno permesso di calunniarli! Buon Natale biancoceleste!”. Intanto presto verrà lanciato l'hashtag tricolore per lo scudetto 1915: CONTINUA A LEGGERE