• ACCENDI LA TV, SUL CANALE 85 SIAMO IN DIRETTA: TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLA SSLAZIO!

Le voci, Panico: “Sarà l’anno di Immobile. Con il Milan sfida affascinante”

Ecco le sue parole….

di redazionecittaceleste

ROMA – Patrizia Panico, prima donna nella storia della FIGC ad entrare a far parte dello staff di una Nazionale maschile ed ex giocatrice della Lazio femminile, è  intervenuta ai microfoni di Lazio Style Radio per parlare sfida contro il Milan che attende la Lazio nella prossima giornata di campionato. Ha iniziato esprimendosi sui centravanti delle due squadre: Patrick Cutrone e Ciro Immobile: “Cutrone? Lo conosciamo bene, ha fatto tutte le trafile nelle nazionali giovanili, sappiamo che giocatore è. Parliamo di un attaccante molto attento a livello tattico, bravo a fare entrambe le fasi e a smarcarsi con efficacia per trovare il gol. Mentre Immobile è uno di quei giocatori a cui piace avere responsabilità, è il realizzatore principale della nostra squadra. Può segnare più dello scorso anno perché giocatori come Nani e Felipe Anderson hanno qualcosa in più nell’assist, aspetto in cui magari Keita difettava un po’ preferendo l’assolo personale. Immobile è consapevole di avere al suo fianco giocatori che possono servirgli degli assist invitanti.

FAVORITA?

“Entrambe sono in work in progress, credo che siano due squadre che continueranno a crescere nel corso del campionato. Il Milan ha cambiato di più quindi forse è più in fase di rodaggio rispetto alla Lazio. Si tratta di una partita storicamente delicata e affascinante, spero che tutti i giocatori impegnati con le rispettive nazionali possano tornare abbastanza riposati e ricaricarsi bene per questa partita. E’ una gara di cartello, che ha bisogno di forze fresche anche perché siamo ad inizio anno e magari si fa un po’ più di fatica rispetto a metà campionato“.

SUL CAMPIONATO

Campionato equilibrato? Credo di sì. La Juventus è ancora la squadra da battere ma non sembra più quella di prima. Il Napoli sta piano piano colmando il gap con la Juve, mentre ci sono squadre come Roma, Inter e Milan che sono un po’ più in alto delle altre. La Lazio è un’incognita, vedendo la finale di Supercoppa ci si aspetta che possa fare un campionato d’elite. Deve però recuperare alcuni infortunati, uno su tutti Felipe Anderson. L’attaccante più forte della Serie A? In questo momento ancora Higuain, però penso che questo possa essere l’anno di Ciro Immobile“. Queste invece le parole di Konoplyanka riguardo un suo possibile approdo alla Lazio: CONTINUA A LEGGERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy