Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

RIVIVI IL LIVE – Inzaghi: “Tifo per la Juve in finale Champions, noi ce la giocheremo in Coppa”

Queste le parole del tecnico biancoceleste alla vigilia della sfida casalinga contro il Palermo

redazionecittaceleste

ROMA - Queste le parole del tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi, alla vigilia della sfida casalinga contro il Palermo: "Vorrei fare le condoglianze alla famiglia Scarponi, stamattina abbiamo perso un grande professionista e una grande persona". Il clima è surriscaldato intorno alla Lazio: "Ma è buona l'atmosfera, avevo chiesto una grande reazione a Genova e c'è stata. Mi è piaciuta la prestazione, purtroppo abbiamo commesso qualche leggerezza che ci ha impedito di vincere una gara fondamentale. Tuttavia sono contento, ma con i tre punti avremmo passato una Pasqua migliore. Ne abbiamo comunque preso uno". Non c'è un calo per il tecnico: "Per me no. Perché la Lazio non è riuscita a vincere per tanti motivi. Il Genoa ha fatto la sua gara, ma il pari ci lascia con l'amaro in bocca".

COPPA - La finale di Coppa Italia verso il 17 maggio: "Ci sarà tempo per pensarci, l'anticipo di complicherebbe i piani, ma sarei contento se la Juve arrivasse in finale di Champions. E' l'unica società più avanti delle altre e si merita il successo che sta avendo. E' normale che per noi sarebbe tosta, ma due anni fa eravamo nella stessa situazione e ce la giocammo molto bene. Il nostro pensiero comunque va solo al Palermo". Servono i tre punti domani: "Voglio vedere fame e cattiveria, domani e per le prossime 7 partite". Niente Var: "E' giusto metterla, gli episodi devono però essere valutati nel giro di 20 secondi per non spezzettare troppo le partite".

EUROPA - Lazio, Milan, Inter e Atalanta in lotta per il quarto posto: "La Lazio cercherà di conquistarlo, ma tutte lotteranno. I calendari si equivalgono". Poco turnover in vista del derby: "Non avrò Radu, Murgia e Marchetti a disposizione, ma la formazione sarà quella che ci permetterà di vincere". Cataldi rinnegato dai tifosi: "E' difficile dire come mi sarei comportato. Io non l'ho visto perché ero nel tunnel. Vanno capiti sia i tifosi sia il ragazzo che ha esultato, ma l'amore di Danilo per questi i colori non va messo in discussione".

AVVERSARIO - Il Palermo vuole provarci con le ripartenze, Keita nel tridente offensivo: "Ho letto le dichiarazioni del tecnico rosanero, ma troveranno una Lazio affamata dopo Genova". Crecco scalpita: "Lo conosco molto bene, vedremo se schiererò lui o Lukaku. Dipenderà anche dal modulo che adotteremo". Nove gol incassati nelle ultime 4 gare: "Probabilmente, ci sono periodi in cui le cose non vanno. Nel primo gol di Simeone è stato sfortunato de Vrij a deviare la palla. C'è un po' di casualità, ma non devono succedere queste cose. Noi cercheremo di difendere meglio di squadra da qui alla fine, anche se mi aspetto un Palermo chiuso".

TECNICI - Tante corteggiatrici per Inzaghi: "Io sento le voci, ma sono concentrato solo su questo finale di stagione. Abbiamo fatto bene sinora, ma non abbiamo ancora conquistato né vinto nulla. Manca lo sprint al fotofinish". Le prossime tre gare all'Olimpico, pronto l'allungo: "Sì, perché i nostri tifosi ci aiutano tanto. Sulla Curva non ho dubbi, spero che tanti altri ci saranno domani. I veri laziali devono venire allo stadio". Il fratello Pippo promosso in b col Venezia: "E' stato bravissimo, non è facile in Lega Pro. Aveva un girone tosto, colgo l'occasione per fargli i complimenti pubblicamente. E' umile e così ha accettato questo progetto dopo aver vinto Champions, mondiali e scudetti da giocatore".

Cittaceleste.it

Potresti esserti perso