Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

RIVIVI IL LIVE Inzaghi: “Guardiamo il terzo posto, ma anche chi sta dietro di noi”

Queste le parole del tecnico biancoceleste alla vigilia della sfida contro il Napoli all'Olimpico

redazionecittaceleste

"ROMA - Queste le parole del tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi, alla vigilia della sfida contro il Napoli all'Olimpico: "Al derby abbiamo fatto qualcosa d'importante, abbiamo centrato la finale battendo una rivale storica come la Roma. E' stato giusto festeggiare, i ragazzi si meritavano questa soddisfazione per come hanno lavorato da inizio anno, adesso però dobbiamo pensare al Napoli e stringere i denti. Sicuramente molti non stanno bene, ma io sono andato a giocare la gara di Sassuolo sapendo che dopo 48 ore avremmo avuto la Roma. Ho messo la squadra migliore e farò altrettanto domani sera. Ci sono alcuni giocatori affaticati, oggi cercheremo di recuperare tutte le energie spese". E' una finale per il terzo posto: "Sì, la classifica è corta ed è una gara importantissima. Noi dovremo essere bravi nelle ultime 9 partite a dare il massimo. Il Napoli è ferito, quindi sappiamo che sarà difficile".

FORMAZIONE - Avanti col 3-5-1-1: "Ho una squadra che può variare, conta solo l'interpretazione. Il Napoli è una grande squadra con l'allenatore migliore d'Italia. Noi vogliamo continuare a stupire in questo campionato negli ultimi due mesi. Il nostro calendario è complicato, ma in Italia nessuna partita è semplice". De Vrij e Marchetti out: "Loro non ci saranno, Biglia, Immobile e Lulic sono affaticati, ma spero di poterli recuperare".

ANCORA DERBY - Il derby è infinito: "Siamo andati sotto la Curva a festeggiare con la nostra gente, che è stata il dodicesimo uomo in campo. La mia corsa con Immobile? Col secondo gol la partita era finita, ho cercato di accompagnare Ciro sotto porta". Ora serve maturità con le big in campionato: "Assolutamente sì, all'andata abbiamo fatto una buona prestazione. Noi cercheremo di fare la nostra gara. Il Napoli gioca il calcio migliore in Serie A, servirà la stessa umiltà vista con la Roma. Dopo il 2-1 negli ultimi 20' abbiamo cercato di gestire la partita ed è stato l'unico neo. Abbiamo preso due gol a partita chiusa, erano evitabili". Spauracchio Mertens falso nueve: "Per me è un nove vero, ha fatto più di 20 gol. E' atipico solo perché ha caratteristiche diverse rispetto a Milik e Pavoletti".

EUFORIA - Bisogna gestire l'entusiasmo: "Ho già visto ieri i ragazzi con la faccia giusta e io ho toccato le loro corde nel modo giusto". Sarri ha portato qualcosa di nuovo: "Il possesso palla è pazzesco, gioca sempre e ha giocatori di qualità e di quantità. Noi cercheremo di non farci trovare impreparati". Lukaku e Bastos potrebbero ripartire dall'inizio: "Meritano la conferma, sono due giocatori importanti penalizzati da brutti infortuni. Sono più freschi e cercherò di utilizzarli nel migliore dei modi". Questa Lazio adesso ha carattere, ha la fame di Milinkovic: "Fa parte del processo di crescita, io l'avevo detto contro il Chievo. Perdemmo con 25 tiri nostri a uno, ma vi dissi a fine gara che ero fiducioso e che ci saremmo tolti tante soddisfazioni..."

Cittaceleste.it

Potresti esserti perso