• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Inzaghi: “Ci ricordiamo del ko immeritato col Toro, ci costò la Champions” RIVIVI IL LIVE

Inzaghi: “Ci ricordiamo del ko immeritato col Toro, ci costò la Champions” RIVIVI IL LIVE

Queste le parole del tecnico biancoceleste alla vigilia dell’ultima sfida dell’anno contro il Torino

di redazionecittaceleste

ROMA – Queste le parole del tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi, alla vigilia dell’ultima sfida dell’anno contro il Torino:
 unnamed

Sui fatti di Milano che dice?

“Sono cose che non devono capitare, bisognerebbe lavorare sulle radici del problema per dare serenità alle famiglie che vengono allo stadio. Così allontaniamo la gente dal calcio che è un bellissimo sport”

Che voto dare alla Lazio a fine anno?

“Ho la fortuna di avere un gruppo di persone serie, tutti danno tutto anche durante gli allenamenti. Siamo in alto in classifica da due anni e mezzo e in Italia non è semplice. In questi ultimi 4 mesi abbiamo raggiunto la qualificazione in Europa e in campionato siamo quarti. Ora guardiamo avanti”.

Si può chiudere a 34 punti?

“Rispetto allo scorso anno, tutte le squadre hanno meno punti compreso noi. Adesso quello che più mi preme è vincere col Toro. L’ultima è sempre una gara particolare, negli ultimi due anni abbiamo giocato in trasferta con l’Inter. Quest’anno vogliamo fare una grande partita davanti ai nostri tifosi”

Luis Alberto è il regalo di Natale?

“E’ un giocatore importante, è tornato a stare bene. E’ un ragazzo sensibile, attaccato al mondo Lazio. Sta smaltendo il serio infortunio della scorsa stagione, ora è in grande crescita. Oggi lo valuterò”.

Può fare anche l’interno a sinistra?

“Ha tanta qualità, si sa muovere in campo. Anche l’anno scorso a Kiev aveva giocato così, ma poi si trova la posizione giusta nel campo. Può fare tutto, la mezzala, vertice alto, basso. E’ una grande risorsa”.

Buu razzisti?

“Ancelotti ha detto che bisogna fermarsi, secondo me è una soluzione da portare in futuro”.

Quale big rimane fuori domani?

“Giocheranno Immobile e Parolo, sugli altri valuterò. Ci sono tante soluzioni”.

Leiva deve riposare?

“Il mio pensiero era farlo giocare a Bologna 70 minuti, poi ho fatto altri cambi. Anche Milinkovic aveva avuto qualche risentimento e ho tolto lui”.

Paura per gli arbitraggi delle concorrenti?

“Io devo pensare solo alla mia squadra, su quello che succede fuori non posso incidere”.

Il Milan sta inciampando, c’è qualche rammarico per qualche punto lasciato?

“Sicuramente, avremmo dovuto avere qualche punto in più. Abbiamo avuto un rallentamento come tutte, adesso dobbiamo tenere il passo in un campionato altamente competitivo”.

C’è la voglia di ricordare la Lazio penalizzata col Toro l’anno scorso?

“Senz’altr0, ci ricordiamo tutti. Dovevamo avere un calcio di rigore, l’espulsione d’Immobile che poi mancò la gara successiva. L’anno scorso la sconfitta immeritata col Toro ci costò la Champions”.

Il Toro può ambire al quarto posto?

“C’è un grande allenatore e hanno investito tanto sul mercato. Da Zaza a Izzo, che si sono aggiunti a grandi calciatori. Ci sono qualità, sino alla fine è una squadra che rimarrà agganciata all’Europa. Tutto si deciderà nelle ultime 6-7 di campionato”.

Luis Alberto sacrificato da mezzala?

“No, non ha nessun problema. Lui capisce ciò che l’allenatore gli chiede. L’anno scorso prima dell’acquisto di Leiva, faceva alla grande pure il regista”.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy