• SEGUI LA LAZIO IN DIRETTA: ACCENDI IL CANALE 85 DELLA TUA TV!

Mirra: “Il Milan farà la partita, la Lazio dovrà essere brava in contropiede”

Ecco le sue dichiarazioni

di cittacelesteredazione

ROMA- Vincenzo Mirra, ex difensore biancoceleste, ha parlato ai microfoni di Lazio Style Radio della partita contro il Milan e non solo: “Domenica mi aspetto una grande partita. La Lazio quando è chiamata a giocare contro squadre più forti dà sempre il meglio, come già accaduto contro la Juventus. La formazione rossonera, invece, è ancora alla ricerca della formula tattica migliore. I biancocelesti in questo momento possono far male ai milanesi in ripartenza, prestando però più attenzione difensivamente. Il centrocampo laziale ha ottime caratteristiche di inserimento in Parolo, Milinkovic e Luis Alberto: in quest’ultimo reparto potrebbe decidersi la prossima sfida. A dare la svolta, in tal senso, dovrebbero essere i calciatori di più spessore della rosa.

Una battuta sui singoli: “Murgia è un ragazzo molto umile, è destinato a crescere ed a migliorarsi. Sono molto contento che il numero 96 sia rimasto nella Prima Squadra della Capitale; un giocatore come lui può ritagliarsi il suo spazio. Il centrocampista biancoceleste si sta anche allenando con grandi campioni come Leiva e ciò potrebbe aiutarlo molto nel suo processo di crescita. Lombardi, invece, ha preso la scelta migliore: ora può esprimersi con più continuità al Benevento. I calciatori più qualitativi della Prima Squadra della Capitale possono coesistere senza però rinunciare al sacrificio nelle due fasi di gioco. Allo stesso tempo, però, Inzaghi può scegliere varie soluzioni tattiche: il ricco assortimento offensivo potrebbe portare il tecnico piacentino a schierare tre attaccanti. In vista di domenica, mi aspetto che il Milan provi a fare la partita: i rossoneri hanno l’obbligo di vincere su ogni campo. I biancocelesti potrebbero sfruttare quest’ultimo fattore per ripartire pericolosamente”.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy