Org. “Casa Anna Frank”: “Un atto di disprezzo si è trasformato in un autogol”

di redazionecittaceleste

ROMA – L’organizzazione “Casa Anna Frank” di Amsterdam, attraverso una nota all”ANSA’, ha manifestato tutta la propria incredulità sugli adesivi trovati in Curva Sud: “Scioccata per queste espressioni antisemite, estremamente dolorose per quanti hanno vissuto le conseguenze della persecuzione ebraica. Lottare contro l’antisemitismo legato al calcio è parte delle nostre attività educative. Siamo lieti di vedere che altri, inclusi i club di calcio italiani, hanno espresso la loro indignazione per questa azione. Nei giorni scorsi un gruppo di tifosi della Lazio ha deciso di associare l’immagine di Anna Frank alla maglia della Roma. Un atto che, nelle loro intenzioni, voleva essere di disprezzo e che invece si sta trasformando in un clamoroso ‘autogol’. Spingiamo anche noi nella loro porta il pallone e mettiamo sulla maglia della nostra squadra la foto di Anna Frank“. Nel frattempo Nina Moric ha creato un’ondata di sdegno sui social: CONTINUA A LEGGERE 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy