Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Pioli: “Lazio squadra difficile da battere, non siamo stati fortunati”

Queste le parole dell'ex tecnico biancoceleste dopo la sconfitta

redazionecittaceleste

ROMA - Si arrende di nuovo, l'ex tecnico biancoceleste, Stefano Pioli. Ecco il commento all'eliminazione dalla Coppa Italia ai microfoni di Raisport: "Ci è mancato il primo tempo: siamo stati imprecisi e poco pericolosi. Nella ripresa abbiamo fatto al partita ma non siamo riusciti a recuperare. Credo meritassimo più recupero perché nel secondo tempo il tempo effettivo è stato poco. Nella nostra preparazione della partita Chiesa giocava largo a sinistra tra gli attaccanti ma la Lazio è stata brava ad impedircelo. Non era nostra volontà tenerlo basso. Nel primo tempo siamo stati imprecisi dal punto di vista tecnico. Il gol subito al quinto è nato da una situazione così: senza palloni puliti o veloci agli attaccanti, questi possono soffrire. Abbiamo sofferto di poca incisività negli ultimi venti metri, questa è stata la mancanza del secondo tempo. Badelj in panchina per il mercato? No, assolutamente. Aveva speso tanto a Cagliari e ha giocato Sanchez, che considero un titolare. Non abbiamo sviluppato la partita con qualità e ci è mancato il guizzo finale. Badelj in campo con il Milan? Probabile, vedremo. Siamo solo a martedì... Dispiace per la sconfitta di oggi: volevamo passare il turno ma non ci siamo riusciti, ora avanti con il campionato. Dragowski il migliore? Avrei preferito non lo fosse. Si è fatto trovare pronto, è giovane ma ha mezzi e personalità. Abbiamo la fortuna di avere tre portieri forti: lui, Sportiello e Cerofolini". Quindi le parole in conferenza stampa: "La formazione di oggi? Io ho messo in campo la migliore che potevo per le condizioni dei nostri giocatori. Eravamo competitivi, ma siamo stati troppo imprecisi e la Lazio ci ha colpito con i contropiedi. Subire il gol all'inizio ha contato molto. Con un pizzico di fortuna in più avremmo potuto però recuperare il risultato. Se mi aspettavo qualcosa in più? Chiunque è sceso in campo ha dato il massimo. La Lazio ha fatto la stessa identica partita del Cagliari. Ci hanno aspettato, io me l'aspettavo più offensiva. Noi non siamo stati lucidi e ci è mancato il guizzo. Ma non dimentichiamoci contro chi giocavamo. La Lazio a livello di organizzazione è una squadra difficile da superare. Qualcosa da dire all'arbitro? Ci siamo parlati tranquilli. Ho chiesto di accelerare le riprese di gioco, lui mi ha detto che avrebbe recuperato. Ho comunque accettato le sue spiegazioni".

Cittaceleste.it