Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Roma-Lazio, Di Francesco: “Vittoria meritata, Nainggolan supereroe”

ROMA – L’allenatore della Roma Eusebio Di Francesco è intervenuto ai microfoni di Premium Sport: VALORE DERBY – “Grande soddisfazione per noi per come ha affrontato la gara la squadra, concedendo poco. Fino al rigore c’era...

redazionecittaceleste

ROMA - L'allenatore della Roma Eusebio Di Francesco è intervenuto ai microfoni di Premium Sport:

VALORE DERBY – “Grande soddisfazione per noi per come ha affrontato la gara la squadra, concedendo poco. Fino al rigore c’era stato un grande predominio nel gioco e nelle aggressioni, che ci ha fatto vincere la partita”.

CONDIZIONE FISICA – “Sicuramente per poter giocare in un determinato modo serve condizione fisica, non si può rimediare sulle ripartenze. Nel primo tempo abbiamo concesso poco e nulla, nel secondo abbiamo cambiato passo, specie nei primi 20′ in cui abbiamo messo la Lazio nella sua metà campo, meritando a mio modo di vedere il risultato. Cosa mi ha convinto? Quando abbiamo alzato le pressioni, se vuoi essere aggressivo devi rischiare. Questo mi è piaciuto. Abbiamo lavorato bene con la linea difensiva. Siamo stati poco cinici nell’ultimo passaggio e la palla finale. Nel primo tempo abbiamo cercato poco la verticalità”.

DIFFERENZA GIOCATORE-ALLENATORE – “Devo dire che giocare la partita è un entusiasmo diverso, ma da allenatore è un grande orgoglio. Mi tengo quella da allenatore.

TOTTI – “Vittoria dedicata a lui? Ho parlato con Francesco prima della partita, aveva una serenità impressionante. Gli ho detto che avremmo festeggiato e così è stato. Francesco affronta alla grande queste situazioni, riesce a sdrammatizzare con le sue battute”.

DENSITA’ IN AREA DI RIGORE – “Quando arrivi manovrando riesci a portarne di più, ma ogni tanto vorrei giocate più nette e secche. Siamo bravi ad occupare l’area, le caratteristiche vere ce le ha Dzeko, gli altri un po’ meno e dobbiamo migliorare”.

SCUDETTO – “La squadra deve lavorare tanto, è in grande crescita. Tutti non ci hanno messo nella corsa al titolo e mi va benissimo, ho visto una squadra che ha convinzione, ora c’è la Champions e poi il campionato, vogliamo restare il più possibile attaccato al carro delle prime”.

NAINGGOLAN – “Lo chiamano il Ninja, è un giocatore che aveva uno stiramento 8 giorni fa, per far capire la sua grande capacità di recupero. Nainggolan è più di un Ninja, un supereroe”.

FLORENZI – “Era solo un po’ appesantito, ha giocato anche in nazionale, si è un po’ affaticato. Ci sta per le tensioni del pregara, ha dato tanto anche oggi”.

Potresti esserti perso