CR87 : “Spero di restare dopo il 2019. Scudetto? La Lazio…”

ROMA – Ai microfoni della radio ufficiale biancoceleste è intervenuto Antonio Candreva. Di seguito, le sue parole. Antonio, lo sai che c’è chi ti vorrebbe come Capitano di questa squadra? “Beh, per la fascia ci sono grandi senatori come Ledesma, Mauri o Radu. Comunque fino al 2019 esulterò sicuramente con…

di redazionecittaceleste

ROMA – Ai microfoni della radio ufficiale biancoceleste è intervenuto Antonio Candreva. Di seguito, le sue parole.

Antonio, lo sai che c’è chi ti vorrebbe come Capitano di questa squadra?

“Beh, per la fascia ci sono grandi senatori come Ledesma, Mauri o Radu. Comunque fino al 2019 esulterò sicuramente con questa maglia, e spero anche dopo”.

Con l’Udinese siete tornati alla vittoria..

“Sono molto felice perchè siamo tornati a vincere dopo due partite dove non abbiamo fatto benissimo, era importante non perdere il treno per l’Europa. Io non sono ancora al massimo della mia condizione perchè non sono abituato ad avere questi tipi di infortuni, la condizione fisica la ritroverò con gli allenamenti e giocando spesso potrò sicuramente migliorare in fretta”.

Ora arriva il Palermo…

“All’andata ricordo un Palermo che aveva raccolto poco rispetto a quanto espresso sul campo. Non eravamo partiti bene, poi dopo la rete di Djordjevic abbiamo preso il campo facendo una prestazione positiva”

Avete subito 8 sconfitte, ma dopo il blocco di partite perse avete avuto sempre reazioni importanti, da squadra.

“E’ un caso probabilmente perchè se penso a Genova o alla partita con l’Udinese allora dico che abbiamo perso match che non meritavamo di perdere. La partita più brutta è stata Cesena, mentre quella con la Juve è stata particolare. Speriamo di dare continuità già domenica e di fare un filotto di 6 risultati utili consecutivi. Cominciamo ad arrivare alla fine, siamo tutte lì: noi dobbiamo pensare a scendere in campo per vincerle tutte”.

L’obiettivo è l’Europa, ma un occhio al Napoli c’è sempre?

“Siamo stati al terzo posto, fossimo stati più concentrati certe partite non le avremmo perse. Abbiamo voglia, entusiasmo. Fra di noi ci vogliamo bene: e tutti vogliamo l’Europa”

I cali che avete avuto possono essere “colpa” del gioco che esprimete?

“No, non credo. Il mister ci chiede di essere sempre in movimento, di pressare l’uomo: facciamo un lavoro che richiede molte energie, a volte non abbiamo il fiato e la gamba per fare ogni volta questo tipo di partite”.

Che cosa cambia con l’assenza di Anderson ed il rientro di Mauri?

“Loro sono due grandi giocatori, ma diversi. Stefano ha meno velocità, ma è sicuramente più bravo negli inserimenti, Felipe invece è più bravo nel saltare l’uomo e creare superiorità”. 

Cosa pensi quando vedi Klose pressare gli avversari?

“Miro dobbiamo solo elogiarlo, è un fuoriclasse da ammirare”

Quanto è importante il rientro di Marchetti?

“E’ uno dei più forti portieri in Italia e siamo contenti di averlo. E’ un valore aggiunto ed è anche una grandissima persona”

Hai pensato allo scavetto mentre prendevi la rincorsa?

“Si, è rischioso perchè se lo sbagli è un casino! Venivo da un rigore sbagliato, ma è andata bene e sono contento così”.

E’ il momento di accelerare?

“Siamo consapevoli che i punti che abbiamo fatto all’andata non basteranno perchè tutte vanno molto forte, dobbiamo pensare partita dopo partita”

L’identità trasmessa da Pioli ti inorgoglisce?

“Fanno piacere gli elogi, noi abbiamo imposto il nostro gioco su tutti i campi, in casa e fuori giochiamo sempre per vincere. Noi giocatori offensivi siamo contenti di avere una squadra che gioca bene, ci divertiamo e giochiamo bene”.

Tare ha detto di puntare, nei prossimi 2-3, allo scudetto. Vedi questa crescita in prospettiva?

“Perchè no, una squadra come la Lazio deve puntare in alto”

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy