CM.COM – Beauvue, il ‘nuovo Drogba’ per la Lazio

ROMA – Un’esplosione a 26 anni con la maglia del Guingamp, la stessa squadra che nella stagione 2002/2003 mise in mostra il talento infinito di un certo Didier Drogba prima della sua definitiva consacrazione con le maglie di Marsiglia e Chelsea. Una storia che ricorda per certi versi quella di…

di redazionecittaceleste
ROMA – Un’esplosione a 26 anni con la maglia del Guingamp, la stessa squadra che nella stagione 2002/2003 mise in mostra il talento infinito di un certo Didier Drogba prima della sua definitiva consacrazione con le maglie di Marsiglia e Chelsea. Una storia che ricorda per certi versi quella di Claudio Beauvue, una delle principali rivelazioni della formazione bretone e dell’intero calcio francese. Tanto che il suo nome è finito anche sul taccuino del ct dei Bleus Didier Deschamps in vista dell’Europeo dell’anno prossimo e il trasferimento in una piazza più ambiziosa è praticamente dato per scontato.

DALLA LIGUE 2 ALL’EUROPA – L’attaccante originario della Guadalupa è uno dei tanti prospetti formati dal florido settore giovanile del Nantes, ma prima di imporsi all’attenzione generale ha dovuto passare attraverso la gavetta con le maglie di Troyes tra Ligue 2 Ligue National (la nostra Serie C), con 20 reti in 108 gare e le 17 realizzazioni in 66 partite con lo Chatearoux, non sufficienti a garantirgli la conferma e un tangibile attestato di fiducia da nessuno di questi club. Tocca così al Guingamp nell’estate 2013 mettere sul piatto un’offerta di 300.000 euro e per quanto il giocatore ha mostrato, l’investimento può tranquillamente definirsi ripagato. Anzi, considerando che il suo valore di mercato è più che decuplicato grazie ai 7 gol dello scorso anno (di cui 3 nell’esaltante cavalcata fino alla Coppa di Francia) ma soprattutto ai 19 marcati (a cui vanno aggiunti 5 assist) nella stagione in corso. In particolare, le 4 segnature nella fase a gironi di Europa League, uno dei quali alla Fiorentina, e la doppietta decisiva di Salonicco che ha regalato la qualificazione ai sedicesimi di finale gli hanno regalato una ribalta internazionale.

 

LA LAZIO CI PENSA – Nato come attaccante esterno molto rapido e difficile da contenare nell’uno contro uno, il tecnico Gouvernnec lo ha trasformato in una punta centrale capace di svariare su tutto il fronte e dalla grande varietà di colpi. La specialità della casa è diventato il colpo di testa, nonostante sia alto solo 174 cm, limite al quale Beauvue sopperisce con una capacità di elevazione fuori dal normale che gli è valso l’appellativo di “Air Claudio” da parte dei suoi tifosi, in onore del più celebre Micheal Air Jordan. Più che a Drogba, ricorda per caratteristiche il primo Malouda ammirato con la maglia del Lione e anche l’Italia gli ha messo gli occhi addosso: dopo il tentativo del Cagliari dello scorso anno, è la Lazio la formazione che ha messo nel mirino l’attaccante francese per la prossima stagione. Sotto contratto fino a giugno 2017, la sua valutazione si aggira oggi sui 5 milioni di euro; dopo l’operazione Djordjevic, il club di Lotito è pronto ad investire ancora in Francia. (Calciomercato.com)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy