Il Kaiserslautern insiste ma Klose sta benissimo a Roma

ROMA – Un’occasione per Klose, il Mito lasciato in panchina. Aveva incoronato Djordjevic suo erede, il serbo l’ha preso in parola e il campo non l’ha lasciato più. Solo 232 minuti giocati da Miro, l’aveva messo in preventivo. Con il rinnovo, la consapevolezza di essere l’asso nella manica della Lazio…

di redazionecittaceleste

ROMA – Un’occasione per Klose, il Mito lasciato in panchina. Aveva incoronato Djordjevic suo erede, il serbo l’ha preso in parola e il campo non l’ha lasciato più. Solo 232 minuti giocati da Miro, l’aveva messo in preventivo. Con il rinnovo, la consapevolezza di essere l’asso nella manica della Lazio ma non il titolare. Klose sa però di essere ancora decisivo, l’ha dimostrato col Torino, pretende un poco più di spazio. Per questo non ha apprezzato la scelta di Pioli di lanciarlo in campo solo negli ultimi minuti a Verona.

 

Era successo anche a Firenze, al mister chiede solo quel quarto d’ora in più per incidere sulla gara. Lunedì all’Olimpico arriva il Cagliari, potrebbe essere la sua occasione: nonostante quel gol ai granata, Pioli gli ha preferito ancora Djordjevic, ora potrebbe essere il suo momento. Il Kaiserslautern ancora lo corteggia e sogna il grande ritorno, ma Miro a Roma sta benissimo. Perchè sa che la Lazio – oltre che delle sue reti – ha bisogno dello spirito da leader di un recordman mondiale. (Il Tempo)

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy