Lazio, ag.Ederson: “Non è certo un pacco postale”

Fra i colpi inesplosi in questo mercato c’è quello del mancato trasferimento di Gonzalo Bergessio alla Lazio. Il passaggio dell’argentino nella Capitale era vincolato al percorso inverso di Ederson, che però ha rifiutato il trasferimento alla Sampdoria. “La trattativa è saltata perché Ederson ha rifiutato. In pratica non ha risposto…

di redazionecittaceleste

Fra i colpi inesplosi in questo mercato c’è quello del mancato trasferimento di Gonzalo Bergessio alla Lazio. Il passaggio dell’argentino nella Capitale era vincolato al percorso inverso di Ederson, che però ha rifiutato il trasferimento alla Sampdoria. “La trattativa è saltata perché Ederson ha rifiutato. In pratica non ha risposto a nessuno. A noi, alla Samp, a Mihajlovic. Sapeva della trattativa e non ha risposto” sono state le parole nella giornata di ieri del ds della Lazio, Igli Tare. Oggi è arrivata la risposta dell’agente del brasiliano, Antonio Caliendo, che ai microfoni di Tuttomercatoweb ha chiarito: “Ederson innanzitutto non è un pacco postale che si può spedire in qualsiasi momento. Bastava preparare questa operazione almeno due giorni prima, in modo che il ragazzo potesse prendere coscienza di una nuova destinazione, anche per motivi familiari, e poter decidere il tutto. Ederson è rimasto lusingato dall’interessamento della Sampdoria che è una società di tutto rispetto e non ha voluto offendere nessuno, è stata solo una questione di tempi”.

C’è il rischio che il giocatore possa vivere i prossimi mesi da separato in casa alla Lazio?

“Questo lo deciderà l’allenatore. Io posso solo dire che Ederson è sempre stato esempio di correttezza e di grandissima onestà intellettuale”. (TMW)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy