Lazio: Gonzalez, Ciani e Novaretti in uscita. Da questi tre i soldi per completare la campagna acquisti. Arriva fine agosto, sarà rovente.

Mandato in archivio l’ultimo vero test pre campionato, ora per la Lazio si prospettano due settimane in cui dare seguito alle dichiarazioni di intenti. Da qui all’inizio della serie A, adesso che il presidente Lotito ha ripreso in mani le redini della società dopo un mese e mezzo di forzata…

di redazionecittaceleste

Mandato in archivio l’ultimo vero test pre campionato, ora per la Lazio si prospettano due settimane in cui dare seguito alle dichiarazioni di intenti. Da qui all’inizio della serie A, adesso che il presidente Lotito ha ripreso in mani le redini della società dopo un mese e mezzo di forzata lontananza, le cose da fare non sono poche e richiedono il massimo dell’attenzione.
Per prima cosa va deciso in fretta se sia il caso di abbassare le pretese almeno per alcuni dei giocatori in uscita. Un dubbio che non riguarda certo Gonzalez, volato nei giorni passati in Sudamerica per questioni familiari, giocatore che ha grandi estimatori soprattutto in Inghilterra e per il quale la richiesta di 6 milioni, nel caso a Formello si scegliesse alla fine di privarsi del centrocampista uruguaiano, verrà comunque onorata. Il «Tata» e il suo procuratore si sono prudenzialmente guardati attorno già prima di tornare a disposizione di Pioli al termine delle vacanze e, da quello che hanno potuto capire, di società disposte ad accontentare le richieste laziali ce ne sono eccome. In primissima fila resta il West Ham, che ha sicuramente urgenza di chiudere la trattativa per Gonzalez nell’ottica di farlo esordire al più presto in una Premier League che parte il giorno dopo Ferragosto.
Finora frenato anche dal fatto di dover eventualmente andare ad occupare, nei piani tattici degli Hammers, la corsia esterna di centrocampo, Gonzalez ha offerte pure da Southampton e QPR, squadra londinese che ha un disperato bisogno di un interno con le caratteristiche del nazionale uruguaiano. Per saperne di più non ci sarà in ogni caso da attendere molto, visto che il d.s. Tare ha urgenza di fare cassa per poi concentrarsi sulla ricerca del centrale difensivo chiesto a gran voce da Pioli.
Per invogliare club italiani e soprattutto esteri a buttarsi senza più riserve in altre trattative, è probabile che, almeno stavolta, serva un approccio diverso, meno conservativo. Lotito è da sempre considerato dirigente capace di ottenere il massimo da ogni affare, tirando sul prezzo sino all’ultimo istante, ma per dare consistenza al tesoretto che dovrebbe poi far arrivare nella Capitale Vlaar o un giocatore di simile valore, non c’è più tanto tempo a disposizione. Per Ciani, uno dei maggiori indiziati a lasciare Roma, sono ancora alla finestra Crystal Palace e Lens, mentre su Novaretti è molto forte il pressing dei messicani del Leon, che nelle ultime ore hanno messo fretta alla Lazio. Vogliono una risposta entro la fine della settimana per il centrale argentino, richiesto, ma solo in prestito, anche da Leeds dell’ex patron cagliaritano Cellino. (Corriere della Sera)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy