LAZIOMERCATO – La nuova missione di Tare…

Tare in missione per sfoltire la rosa ROMA – La Lazio è a Milano, nel cuore del mercato. Igli Tare è sbarcato ieri, è partito con la squadra, rimarrà nel capoluogo lombardo sino a martedì mattina. Il mercato chiuderà domani alle 23, sarà una lunga cavalcata, servirà soprattutto per cedere…

di redazionecittaceleste

Tare in missione per sfoltire la rosa

ROMA – La Lazio è a Milano, nel cuore del mercato. Igli Tare è sbarcato ieri, è partito con la squadra, rimarrà nel capoluogo lombardo sino a martedì mattina. Il mercato chiuderà domani alle 23, sarà una lunga cavalcata, servirà soprattutto per cedere i giocatori in esubero, per cercare di incassare qualche soldino e risparmiare sugli ingaggi. La paura dei tifosi è dettata dal passato, dalle cessioni eclatanti (l’ultima è stata quella di Hernanes). Non c’è questo pericolo, Lotito si è esposto, non può rimangiarsi la parola, i big sono stati blindati. Niente scherzi.
La società ha centrato sei acquisti più il riscatto di Candreva, ritiene chiuse le operazioni in entrata. Ma l’ultima parola non è mai detta, possono spuntare occasioni last minute, al momento imprevedibili. E va chiarito il caso Marchetti. Il Sassuolo e la Sampdoria hanno fatto dei sondaggi per l’ex azzurro. Se Marchetti partirà (ipotesi difficile, ma possibile) il club biancoceleste rintraccerà un nuovo portiere, farebbe da secondo a Berisha.

Lo scenario. Mancano meno di 48 ore al gong, c’è un gran lavoro da svolgere. « La rosa è completa, il negozio è aperto, non c’è la saracinesca da abbassare, siamo sempre vigili », ha detto Lotito pochi giorni fa. In ogni caso non ci sarà acquisto senza cessione. In uscita ci sono i soliti noti: Konko, Cavanda, Pereirinha, Ciani, Gonzalez, Ederson più i baby Elez e Antic. Sotto contratto risultano anche Sculli, Berardi, Vilkaitis, Ceccarelli (è vicino al Foggia, se non rinnoverà andrà via a titolo definito) e Falasca. Sono stati allacciati vari contatti, andranno approfonditi dopo il match col Milan. Le ultime battute di mercato sbloccheranno varie situazioni, le richieste s’abbasseranno, si aprirà ai prestiti.
S’è mosso poco anche ieri. La Fiorentina è interessata a Konko a titolo temporaneo, ma Lotito non ha intenzione di rafforzare una concorrente diretta a costo zero. La Lazio chiede almeno un milione per il prestito con riscatto fissato a due milioni di euro. Il francese ha uno stipendio pesante (condizione che favorisce la sua partenza), i viola sarebbero pronti a garantirglielo. Serve un accordo economico tra i club. Per Ciani potrebbero arrivare offerte dalla Premier League, ma è in scadenza nel 2015, non accetta destinazioni ad occhi chiusi. Gonzalez interessa al Parma, i rapporti con Ghirardi sono buoni. Cavanda può andare in Turchia, s’è riaperta la trattativa col Besiktas, può essere chiusa nel rush finale (affare da 2,5 milioni, il belga si muoverebbe a titolo definitivo).

L’organico. E’ una corsa contro il tempo, la solita corsa contro il tempo. Pioli ha chiesto un organico meno ampio. La rosa va sfoltita, l’ideale sarebbe lavorare con al massimo 25 elementi. Lotito finora non ha fatto sconti, sta provando a vendere tenendo alti i prezzi, da oggi in poi dovrà ripensare le strategie. (Corriere dello Sport)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy