MERCATO – Minala: “Nessun problema con la Lazio!”

” Il mio obiettivo è di tornare nella Lazio – dichiara Joseph Minala intervenuto in esclusiva sui 99.8 di Radio IES – Volevo aiutare la squadra in serie A quest’anno, spero di farlo la prossima stagione. Ringrazio la società che mi ha dato l’opportunità di venire in una grande piazza…

di redazionecittaceleste

” Il mio obiettivo è di tornare nella Lazio – dichiara Joseph Minala intervenuto in esclusiva sui 99.8 di Radio IES – Volevo aiutare la squadra in serie A quest’anno, spero di farlo la prossima stagione. Ringrazio la società che mi ha dato l’opportunità  di venire in una grande piazza dove poter giocare, fare esperienza e maturare, per me è una grandissima opportunità. Sto lavorando, non sarò disponibile da subito come concordato con il mister ma l’amichevole di oggi mi è servita per mettere minuti nelle gambe”. Minala ricorda il suo esordio in serie A con la maglia della Lazio: “È stata un’emozione straordinaria esordire con i tifosi allo stadio Olimpico, compagni, società e allenatore, tutte le componenti alle quali sono grato quel giorno erano presenti”

Minala parla dei compagni appena salutati: “Keita esploderà, quello che sta facendo non sorprende nessuno, tutti hanno sempre creduto in lui e le sue potenzialità sono indiscusse. I giocatori più forti al mondo sono sempre stati un po’ estrosi e hanno attirato le attenzioni fuori dal campo, ma Keita è un bravissimo ragazzo non si è mai montato la testa e si è sempre allenato con serietà e professionalità. Dei nuovi acquisti sono rimasto impressionato da De Vrij, è un ottimo difensore sempre attento, intelligente e completo”. “Le mie dichiarazioni su Tavecchio le sentivo fortemente, non erano dettate dalla società come hanno detto molti, devo molto all’attuale presidente della Federazione”. Prima di approdare a Bari è arrivata la firma sul rinnovo contrattuale con la Lazio: “Non c’è mai stato nessun problema con la società”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy