• SUL CAN.85 DELLA TUA TV TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Lulic non si tocca, Inzaghi riparte da lui

Lulic non si tocca, Inzaghi riparte da lui

A cinque anni dal leggendario gol in finale di Coppa Italia contro la Roma, il bosniaco rimane un punto fermo della Lazio di Inzaghi

di redazionecittaceleste

ROMA – Sono trascorsi cinque anni, eppure per i tifosi della Lazio sembra essere passato un giorno. I ricordi della finale di TIM Cup vinta contro i rivali di sempre il 26 maggio 2013 rimangono impressi a fuoco nella memoria di coloro che hanno avuto la fortuna di assistere a quella gara. Un match dove è nato il Lulic 71, motto che funge tutt’ora da sfottò e che non fa altro che mettere insieme il nome dell’autore del gol che ha regalato la coppa alla Lazio e il minuto in cui è stato siglato. Da quel gol alla fascia di capitano ottenuta l’anno scorso, ormai Senad Lulic è un veterano, quasi un simbolo per i biancocelesti. La sua stagione quest’anno è stata molto positiva, a parte lo sciagurato intervento che ha lasciato la Lazio in dieci contro l’Inter, nella partita in cui non si doveva sbagliare nulla. Tanta la delusione per il bosniaco, che però rimane un punto fermo anche per la prossima stagione.

 

SOLUZIONI TATTICHE

Lulic è un centrocampista che fa della duttilità una delle sue armi migliori, infatti è stato impiegato più volte anche come mezzala nel corso della sua carriera. Ecco, proprio quella potrebbe diventare la sua posizione abituale se Inzaghi decidesse di spostarlo definitivamente lì, cercando un altro profilo da affiancare a Lukaku sulla fascia sinistra. Anche con un eventuale cambio di modulo quindi, il posto per il numero 19 non mancherà, ma lo stesso non potrà dirsi per Dusan Basta.

 

FINE DEL RAPPORTO?

Dusan Basta, difensore della Lazio

Il serbo non ha più lo sprint degli anni migliori e, come esterno a tutta fascia, quest’anno ha faticato. Il suo contratto scade nel 2019 e, nonostante si trovi benissimo a Roma, la sua permanenza è tutt’altro che scontata. Bisognerà capire se la società deciderà di rinnovargli la fiducia o se Dusan arriverà a scadenza. Una soluzione che potrebbe consentigli di continuare la sua avventura in biancoceleste sarebbe quella del “cambio ruolo”, potrebbe infatti entrare a far parte del pacchetto dei difensori centrali – può giocare come centrale di destra – allungando così la propria carriera. Al momento, comunque, il divorzio sembra l’ipotesi più probabile.

 

Calciomercato Lazio, trattativa avviata con il Monaco!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy