Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie

Caicedo e Immobile, la Lazio ottiene il massimo risultato col minimo sforzo

Basta il gol del colombiano a piegare lo Zulte, che ha solo un sussulto nella ripresa

redazionecittaceleste

di Leonardo Mazzeo

ROMA - L'importante era vincere, e la Lazio lo ha fatto. Nonostante l'assenza dei tifosi, in un'atmosfera surreale i ragazzi di Inzaghi portano a casa i tre punti con il minimo sforzo: gol di Caicedo nel primo tempo, gol di Immobile nel secondo. Tre punti in tasca e primo posto nel girone insieme al Nizza, che ha vinto 3-0 contro il Vitesse.

PRIMO TEMPO

Per i primi dieci minuti le due squadre si studiano, i biancocelesti provano a sfondare sulle fasce ma senza riuscirci. Il primo squillo è di Di Gennaro, che ci prova da fuori al decimo minuto. Si mettono in evidenza il solito Luis Alberto, faro della Lazio, cercato più del regista stesso, e Luiz Felipe, che dimostra personalità per tutto l'arco della partita. I ragazzi di Inzaghi insistono, e alla fine trovano la via del gol al 19', grazie a una tripla giocata: cambio di gioco di Lukaku per Marusic, che fa la sponda per Caicedo che insacca di testa: 1-0, primo gol laziale per l'attaccante che in Europa non segnava dal 2012. Lo Zulte, dopo il gol subito, prova a spingere, e in un paio di occasioni sembra sul punto di far male alla Lazio, che comunque riesce a cavarsela con relativa tranquillità. Caicedo lotta, ci prova anche Luis Alberto da fuori, ma senza successo. Si va negli spogliatoi sul risultato di 1-0, con la Lazio serena. Forse troppo.

SECONDO TEMPO

Dury prova il doppio cambio: fuori De Pauw e Kastanos, dentro Olayinka e il numero 10 Kaya. La scossa sembra far bene alla squadra ospite, che prende campo e riesce a mettere sotto una Lazio distratta. Nessuna occasione clamorosa, ma avvisaglie chiare, che Inzaghi coglie al volo: al 54' escono Luis Alberto (problema alla caviglia) eDi Gennaro, dentro Immobile e Milinkovic. La partita si infiamma improvvisamente: Caicedo ha l'occasione di chiudere la partita, imbeccato perfettamente da Milinkovic. Ma l'ecuadoriano la manda fuori da due passi. Qualche minuto dopo, Caicedo ci riprova: colpo sicuro davanti alla porta, Leali lo ferma con un riflesso fenomenale. E' lo Zulte, poi, a prendere coraggio, e a impegnare due volte Strakosha: il portiere albanese è sempre attento, e respinge i tentativi di Leya Iseka e di Olayinka. Entra anche Lulic, che sostituisce Lukaku. L'ultimo brivido per la Lazio arriva al minuto 88': la punizione di Hamalainen esce di poco. Poi, i biancocelesti la chiudono con il solito Immobile, che in contropiede punisce Leali. Tre punti per la Lazio, che resta prima nel girone insieme al Nizza, prossima avversaria dei biancocelesti.

Cittaceleste.it

Potresti esserti perso