• SEGUI LA LAZIO IN DIRETTA: ACCENDI IL CANALE 85 DELLA TUA TV!

Doppietta di Luis Alberto da esterno, Leitner fa pure il regista. Recuperato Radu, Filip sotto porta. Solo Morrison “desaparesido”

Prove di 4-3-3 con la Primavera oggi a Formello: al centro Wallace-Hoedt. Murgia dà spettacolo come playmaker e apre le danze: finisce 6-0, con l’ultima rete di Tounkara sul fischio finale del vice Farris, arbitro per l’occasione

di redazionecittaceleste

ROMA – Prove di “desaparesidos” a Formello: nell’amichevole contro la Primavera, si rivedono Leitner, Luis Alberto – ancora oggetti sconosciuti – e tanti “epurati”, tranne Morrison. Che fine ha fatto Ravel? Della Lazio sono rimasti i suoi “scarpini” soli soletti in una foto dello spogliatoio. A centrocampo, il Tata ritrova telefono casa. Almeno sino a gennaio, quando Gonzalez dovrebbe emigrare in Russia: la Lazio non vuole (dopo i rifiuti di trasferimento estivi) e non può reintegrarlo nella lista dei 25. Dove invece figura non per caso il giovane Murgia: lo spogliatoio è sorpreso dalla qualità pazzesche di questo regista, che apre le danze della partitella del saturday morning. Molto bene Alessandro, prima in regia, poi da mezz’ala: tira, segna, prende un palo e tanti applausi d’Inzaghi a bordocampo. Nella ripresa provato come playmaker addirittura Leitner: Simoncino lo considera, come Murgia, ancora troppo gracile per la serie A. Sulle doti tecniche però non si discute.

LUIS E FILIP, DOPPIETTE – «Trequartista? No so fare anche l’esterno». E almeno, in famiglia, Luis Alberto lo dimostra. Nel 4-3-3 si schiera a sinistra al posto di Keita in Nazionale col Senegal. Centra una doppietta facile e becca una traversa. Si muove tanto, deve ancora ritrovare lo scatto e il dribbling, ma ha tanta forza di volontà. Quella che Inzaghi intravede sempre in Djordjevic: anche per il serbo una doppietta di potenza e abilità tecnica, si danna l’anima e torna a correre a Formello. In assenza di de Vrij (per fortuna risparmiato intermente ieri nell’amichevole con l’Olanda), prove di difesa a quattro anche con Wallace e Hoedt e finisce bene (6-0, con la rete di Tounkara sul fischio finale di Farris, arbitro per l’occasione). Un tempo per Radu, il cui recupero diventa fondamentale alla luce del ko col Belgio di Lukaku. A destra ancora Patric, ma martedì rientrerà in gruppo Basta insieme a Marchetti, oggi sostituito da Borrelli in porta: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy