Felipe, il migliore deve ancora venire…

Lazio stratosferica, figuriamoci quando tornerà finalmente anche il suo giocatore più forte. Il brasiliano sta accelerando il recupero

di redazionecittaceleste

ROMA – Il migliore deve ancora tornare: “Sono un ragazzo intelligente che ama la vita. Il mio stile fuori dal campo è assolutamente rilassato. Mi piace godere delle cose semplici della vita, per esempio, stare con la mia famiglia durante il tempo libero”. Felipe Anderson intanto torna a parlare, è uno dei volti Adidas e la scorsa settimana è volato a Monaco nel palazzo dell’azienda sportiva dove ha potuto vedere lo spazio a lui dedicato. Adesso il brasiliano non vede l’ora di poter tornare a sfoggiare la sua forza in campo. Ha accelerato il recupero al Fersini, vorrebbe strappare una convocazione per Bologna. Al momento resta ancora in biacno e nero, a breve sul suo Instagram potrete riammirare l’arcobaleno: “E’ collegato con questo momento difficile e complicato che sto vivendo per via del mio infortunio. Sto lavorando insieme al club per una ripresa veloce e perfetta. Non sono in un momento triste, ma ho scelto queste foto per mostrare il contesto del mio duro lavoro. Presto tornerò e posterò una bella foto a colori per rappresentare la mia gratitudine”. Attende quel meraviglioso scatto, anche Inzaghi. In fondo, Felipe sarà la più bella freccia da scoccare. Un’arma in più da aggiungere ai numeri strepitosi di chi ha giocato al suo posto negli ultimi due mesi.

GLI ALTRI

Incredibili quelli davanti di Ciro Immobile, non solo l’attuale capocannoniere della serie A (11 gol), ma anche il giocatore del campionato che riceve più passaggi: 214 totali in 8 giornate, media di 27 a partita. E’ anche quello che ha toccato più palloni in area avversaria (61) contro la Juventus, sottolinea il Corrieredellosport. A centrocampo spiccano Parolo (record di chilometri percorsi contro la Juve, 12,8), Milinkovic (10 palloni recuperati a Torino, presente nelle azioni dei due gol), Leiva (6 palloni intercettati, 4 tackle vincenti, 2 azioni create), Luis Alberto (un assist e 3 tiri). Ciro, dall’inizio del campionato, sfrutta principalmente i passaggi proposti da Luis Alberto (56 più 3 cross), da Milinkovic (29 più 1 cross), da Leiva (20), da Parolo (14 più 2 cross), da Marusic (7 più 2 cross), da Lulic (19 più 3 cross), da Basta (9 più un cross), da De Vrij (3). Figuriamoci dove si potrà spingere la Lazio, quando arriveranno anche gli assist di Felipe Anderson, ai primi posti dello scorso campionato.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy