Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie

Un girone da quell’abbraccio: Inzaghi sta cambiando la Lazio

I biancocelesti sono in piena corsa per la Champions League grazie al bel gioco. Mister Inzaghi è il regista di questo bel film...

redazionecittaceleste

"

"di Lorenzo Ottaviani

"

"ROMA - 118 anni di storia festeggiati mentre si inseguono grandi obiettivi, guidati da un allenatore tifoso: si può chiedere di meglio? Simone Inzaghi è arrivato ad allenare la Lazio quasi per caso, guadagnandosi sul campo la conferma la stagione scorsa e iniziando a trasformare la squadra nella sua creatura in quella in corso. Oltre l'evidente preparazione tattica tipica della scuola italiana, Inzaghino ha un qualcosa che i tanti allenatori dell'era Lotito non hanno mai avuto: la fede. Sì, perché tifare la squadra che alleni non può non permetterti di tirar fuori qualcosa in più e, soprattutto, ti consente di infondere nei tuoi calciatori un senso di appartenenza di livello superiore. Questo sta facendo Inzaghi, sta trasformando la Lazio in un Luna Park a tinte biancazzurre, dove oltre al bel gioco si punta a portare in alto l'Aquila, tutti insieme. Questo processo è iniziato con un gesto bello ed emozionante proprio contro il Chievo, prossimo avversario dei biancocelesti.

"STRINGIMI FORTE

"E' passato un girone da quell'esterno destro all'89esimo di Sergej Milinkovic-Savic che aveva regalato alla Lazio una vittoria oramai insperata. In quella partita arrivarono i primi tre punti dei biancocelesti in campionato, il primo gol di Immobile, il primo del Sergente serbo. Ma nel momento del gol decisivo il cuore si stringe nel vedere la reazione di mister Inzaghi. Il tecnico piacentino abbraccia il 21 come farebbero due amici dopo un gol della propria squadra del cuore. Questo è ciò che emerge, Simoncino ama la Lazio, la tifa e vuole che i suoi ragazzi siano ben consapevoli dell'importanza della maglia che indossano. Ora si torna a giocare contro il Chievo in una giornata che potrebbe rivelarsi molto positiva per i capitolini - dato lo scontro diretto tra Inter e Roma -, quindi è vietato sbagliare. Divertire, divertirsi, tifare, vincere: queste parole sembrano scolpite in profondità dentro Simone Inzaghi, un grande allenatore che tifa Lazio. Queste invece le parole di Arturo Diaconale in occasione del 118 compleanno della S.S. Lazio: CONTINUA A LEGGERE

Potresti esserti perso