• TUTTO SUL MERCATO DELLA LAZIO: DOVE? SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

La Lazio non è più cattiva: -15 gol rispetto allo scorso anno

La Lazio non è più cattiva: -15 gol rispetto allo scorso anno

Alla tredicesima giornata i biancocelesti erano andati a segno molto di più. Col Milan solo una prodezza di Correa

di redazionecittaceleste

ROMA – Poteva andare peggio, ma doveva andare meglio. Perché Inzaghi aveva capito la tattica di Gattuso e sulle ripartenze si è fatto fregare.

Perché c’è un doppio cambio difficile da giustificare (Milinkovic-Luis Alberto) dopo il quale i passaggi sono crollati da 15 a 1, le occasioni da 11 a 4 da annoverare. Perché c’è sempre un mezzo rigore su Parolo non concesso da Banti su cui recriminare. Perché la Lazio ha creato gioco (57% di possesso e 60% di dominio territoriale), tirato 21 volte in porta, ma l’ha centrata solo con una prodezza last minute di Correa. L’argentino salva Simone dal quinto ko su altrettanti big match, ma un pari contro un Milan così incerottato (7 titolari assenti) non può che lasciare l’amaro sul palato. Conviene guardare il bicchiere mezzo pieno solo perché questo punto consente di conservare il quarto in classifica. Ma ancora una volta in un momento decisivo, per allungare a +4 dai rossoneri e +6 dalla Roma, non c’è il salto Champions che conta. E stavolta è in gran parte del tecnico la colpa. Ha ringhiato a Banti in maniera plateale, espulso Inzaghi non voleva uscire e il giorno dopo sui social è sempre più eroe laziale. Eppure Simone, che è l’ultimo a mollare, non riesce a trasmettere la stessa cattiveria letale. Senza riuscire a far male, diventa un boomerang decidere di rischiare. Perché in difesa la Lazio continua a traballare (vedi già la parata miracolosa di Strakosha nel primo tempo su Calhanoglu, prima del vantaggio rossonero), ma a differenza del passato non fa più un gol in più dell’avversario. Anzi, alla tredicesima giornata ci sono addirittura 15 reti in meno della scorsa stagione. Donnarumma mura Immobile ed è miracoloso per terra su una capocciata di Wallace, ma sono troppe le scelte sbagliate (5 filtranti di Luis Alberto non sfruttati) negli ultimi metri in generale.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy