notizie

Lazio, due gol per raggiungere quota 100 nei gironi d’Europa League

Caicedo e Inzaghi dopo il gol contro il Genoa

Ecco un altro traguardo biancoceleste che potrebbe essere centrato stasera contro il Marsiglia

redazionecittaceleste

ROMA - Una vittoria sul Marsiglia e amen. Andate in pace a staccare il biglietto per i sedicesimi: “E' un primo match point”, confessa Inzaghi.

E in effetti, nonostante la sconfitta a Francoforte con l'Eintracht capolista (9 punti), la Lazio stasera potrebbe qualificarsi con due turni d'anticipo con la contemporanea sconfitta o il pari del Limassol, fermo a quota uno come la squadra di Garcia nel girone H: “Non possiamo sbagliare, dobbiamo vincere a tutti i costi – tuona Rudi, di ritorno all'Olimpico a quasi tre anni dall'esonero giallorosso – perché non vogliamo che la nostra avventura europea finisca qui». Eppure, all'ultima finalista della competizione, l'Italia non porta certo fortuna: appena un successo (1-0 con l'Inter ai quarti di Coppa Uefa) in nove confronti e soprattutto la finale di Coppa dei Campioni persa a Bari nel 1991. La Lazio ha invece vinto cinque gare interne (su nove) contro formazioni francesi. La più recente col Nizza, l'uno a zero dell'ultima edizione. Inoltre c'è pure un altro sprone: con due reti, i biancocelesti festeggerebbero le 100 marcature (come soltanto altre tre squadre) nella fase a gironi. Tutte le strade portano insomma a un altro trionfo biancoceleste a Roma, ma Inzaghi predica prudenza: "Non mi fido assolutamente di questo Marsiglia in crisi. E' ferito ed è venuto per vincere".

Cittaceleste.it