• SEGUI LA LAZIO IN DIRETTA: ACCENDI IL CANALE 85 DELLA TUA TV!

Lazio, torna la vittoria, ma non il gioco

Il gol di Milinkovic e le parate di Strakosha salvano i biancocelesti da una bruttissima prestazione

di redazionecittaceleste

ROMA – Il gol allo scadere di Milinkovic porta la vittoria, ma nasconde la prestazione. Arrivano i 3 punti ma non il gioco, nella trasferta di Verona, in cui la Lazio per un’ora ha offerto una prestazione al di sotto dei suoi standard ma anche al di sotto degli standard del Chievo, che ha chiuso il primo tempo con un insolito vantaggio nel possesso palla (55%), oltre che nelle conclusioni (8-3). L’uscita di Leiva – sottolinea Laziopage – e il passaggio a una mediana a 5 rianima la manovra dei biancocelesti, capaci finalmente di proporsi in uscita laddove avevano quasi sempre fallito (come emerso in modo lampante nel pareggio del Chievo). E così la Lazio ribalta il possesso palla (oltre 3 minuti effettivi in più nei secondi 45′, rispetto agli avversari) e trova maggiori soluzioni offensive e di tiro (10 conclusioni a 5 per i biancocelesti nella ripresa). La qualità tecnica generale, però, ha mostrato carenze d’organico in assenza di Keita e Felipe Anderson: riuscito solo il 73.6% dei passaggi offensivi nella metà campo avversaria, meno del Chievo (74.8) e molto meno del pur difficile gara casalinga con la Spal (84.1). Decisivo anche e sopratutto Strakosha: sono quattro le parate dell’albanese, contro le zero di Sorrentino che ha anzi “bucato” il traversone del vantaggio biancoceleste: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy