Milinkovic: simbolo di questa Lazio bella, tosta e un po’ leziosa

Il gigante serbo racchiude dentro di sé diverse caratteristiche della squadra allenata da Simone Inzaghi…

di redazionecittaceleste

di Lorenzo Ottaviani

ROMA – La vittoria colta contro il Bologna ha evidenziato i tanti pregi della squadra di mister Inzaghi. I biancocelesti nel primo tempo hanno messo a ferro e fuoco il Dall’Ara, segnando due reti e cogliendo ben quattro pali che hanno permesso ai padroni di casa di restare in partita e rischiare di pareggiarla nella seconda frazione di gioco. Alla fine i capitolini hanno colto i meritati 3 punti, anche grazie a Sergej Milinkovic-Savic, che ha siglato il gol del vantaggio alla prima vera occasione capitata alla Lazio: un delizioso mezzo esterno al destro al volo su suggerimento di Senad Lulic. Sotto alcuni punti di vista il centrocampista serbo è un vero simbolo per questa Lazio, poiché racchiude in sé tante caratteristiche positive e qualche difetto della Prima Squadra della Capitale.

 

TALENTO, FISICITA’ E QUALCHE LEZIOSISMO DI TROPPO…

milinkovic8

“Quanto sei bella Lazio, quando piove”, ma non solo. Una squadra sfrontata e talentuosa, che abbina un’importante fisicità ad un talento notevole presente in diversi suoi interpreti. Queste qualità emergono tutte in Sergej Milinkovic, che con le sue prestazioni si sta affermando come uno dei più interessanti interpreti del ruolo a livello europeo. “Una mezzala da Real Madrid”, come l’ha definito il noto giornalista di Sky Sport Paolo Condò. Oltre gli elogi però, serve anche qualche critica costruttiva: il ‘Sergente’, così come la Lazio, non può permettersi di piacersi eccessivamente. A volte la superiorità nei confronti dell’avversario può portare a rilassarsi, ma è proprio questo che distingue i buoni giocatori dai fuoriclasse. Se Milinkovic vorrà iscriversi alla seconda categoria, dovrà imparare ad essere più concreto nei novanta minuti. D’altro canto, le caratteristiche tecniche e di temperamento che possiede sono quelle del grande giocatore. Il tempo ci dirà se approderà veramente ai Galacticos, ma adesso si trova nella Capitale e Inzaghi se lo coccola. Per quanto riguarda il mercato, arriva l’offerta monstre per il bomber biancoceleste Ciro Immobile: CONTINUA A LEGGERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy