Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie

Murgia favorito su Lukaku al posto di Parolo

E' l'unico dubbio di formazione della vigilia di questo derby di ritorno

redazionecittaceleste

ROMA - Piccoli ritocchi per una Lazio che va di corsa. Intelligente, coperta quanto basta, agguerrita, pronta a ripartire e fare male. E’ questo il piano per estromettere la Roma e arrivare in finale di coppa Italia. Il vantaggio dei due gol è notevole, ma Inzaghi non vuole fare calcoli anzi prepara il derby che vale una stagione senza ansie o frenesie di alcun tipo. Con Parolo squalificato e Marchetti ancora non pienamente recuperato, di dubbi ce n’è solo uno a centrocampo tra Lukaku e il giovane Murgia. Una scelta non facile, anche perché la logica propenderebbe per il belga, ma per il tipo di gara che ha in mente l’allenatore biancoceleste l’ex Primavera ha più chance di quanto si pensi. Per il resto la formazione è praticamente fatta o quasi.

SCELTE CHIARE - Nella seduta di ieri, Inzaghi non ha provato nulla anche perché si trattava di un allenamento di scarico. Oggi si scioglieranno i dubbi sul modulo e sugli uomini da schierare in campo dall’inizio. L’assetto varierà ancora una volta rispetto al campionato, tanto che la Lazio dovrebbe riproporsi come nella stracittadina del primo marzo, ovvero con la difesa a tre. I difensori davanti a Strakosha saranno de Vrij, Radu e Wallace. Hoedt è tagliato fuori, tanto per le caratteristiche un po’ pure per quanto avvenuto sabato sera. La sua reazione scomposta alla sostituzione non è piaciuta a Simone che, al di là di tutto, aveva già deciso prima della sfida col Sassuolo che l’olandese non avrebbe giocato il derby. Hoedt sapeva e per questo non ha gradito esser uscito prima della fine della partita, il problema è stata l’ammonizione, con il tecnico che non ha voluto rischiare. In avanti Biglia in cabina di regia, con Milinkovic, Lulic e Basta, più uno tra Lukaku e Murgia. In attacco Felipe Anderson libero di svariare a suo piacimento, poco più arretrato rispetto all’unica punta che sarà Ciro Immobile.

RAPIDA O PIU’ TECNICA - Se sarà 3-5-1-1 come all’andata, Lukaku appare in rampa di lancio, se non altro perché il belga nella stracittadina del primo marzo si rivelò tatticamente importante. Il terzino fece una grande partita e mise in gran difficoltà Bruno Peres. Con Lukaku a sinistra e Basta a destra, i biancocelesti sarebbero più coperti ma anche piuttosto veloci nelle ripartenze. E questo è un dato di fatto. E’ altrettanto vero però che con i due gol di vantaggio, a Simone non dispiacerebbe avere più qualità in mezzo al campo, in modo tale da rendere più semplici e più probabili le verticalizzazioni. Murgia in questo ha già dimostrato di essere pronto e all’altezza, assicura IlMessaggero. Basta ricordarsi la gara con l’Inter in coppa, dove il giovane fu un gigante. Inzaghi è ancora combattuto. Oggi deciderà. La tentazione di sorprendere e presentarsi con Murgia accanto a Milinkovic-Savic e Biglia, con Lulic e Basta sulle fasce è tanta: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

Potresti esserti perso