• ACCENDI LA TV, SUL CANALE 85 SIAMO IN DIRETTA: TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLA SSLAZIO!

Nani è cambiato, alla Lazio in punta di piedi

Inzaghi e compagni colpiti dall’umiltà con cui è entrato nello spogliatoio biancoceleste

di redazionecittaceleste

ROMA – Carico come un ventenne e sicuro che tutto andrà per il verso giusto. Nonostante non sia ancora in perfetta forma a causa di un problema al ginocchio, Luis Carlos Almeida da Cunha, conosciuto da tutti come Nani, al suo primo giorno da laziale tranquillizza tutti, anche se mette subito in chiaro alcune cose: “Mi aspetto una grande stagione. Ho lasciato Valencia, per cogliere al volo l’opportunità di giocare in un club storico come la Lazio. Con il Milan non ci sarò, ma appena i medici e il mister mi daranno l’ok, sarò a disposizione e pronto per dare una mano alla Lazio in tutti i modi. Non vedevo l’ora di giocare in Italia dove ci sono calciatori fantastici e dove il calcio è di livello assoluto, difficile e competitivo ai massimi livelli”. Accanto a lui c’è il diesse Igli Tare, forse tanti non sanno, ma è colui che ha proposto l’acquisto dell’ex United, sollecitando i due mediatori internazionali Mendes e Pastorello ad apparecchiare e chiudere l’operazione in appena due giorni. Per il dirigente si tratta della “ciliegina sulla torta”, e non potrebbe essere altrimenti, visto il curriculum dell’esterno portoghese.

IN PUNTI DI PIEDI
Da uno come Nani, e soprattutto dalla sua eccentricità, ci si potrebbe aspettare un ingresso roboante, invece è entrato nello spogliatoio e in tutto l’ambiente Lazio con grande umiltà. Cosa questa – sottolinea IlMessaggero – che ha sorpreso positivamente il tecnico e tutta la squadra. E dalle sue parole qualcosa si intuisce: “Qui alla Lazio son venuti tantissimi top player e non trovo giusto confrontarmi con qualcuno di loro. Sono qui per aiutare la squadra e l’allenatore a fare il meglio possibile e appena sarò pronto sarà questa la mia missione. Il derby? Si me ne hanno parlato e ne ho giocati diversi nella mia carriera, non so quale sia il più difficile, ma so che se ti focalizzi solo su una gara del genere, magari fai male le altre”. Ha elogiato Inzaghi per come l’ha accolto e per come l’ha presentato alla squadra. Sui suoi nuovi compagni esalta bomber Immobile: “E’ un attaccante fantastico, non vedo l’ora di giocarci insieme e aiutarlo a segnare tanti gol. Il mio ruolo? Sono un’ala, ma posso fare anche la seconda punta”. Chiude su Cristiano Ronaldo: “Non ci ho ancora parlato, ma appena lo rivedrò in nazionale parleremo di tutto”: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy