Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie

Palombi e una Lazio da meritare: di nuovo titolare, tre mesi dopo

Simone Palombi, attaccante in forza al Lecce

Il giovane attaccante avrà l'occasione di mettersi in mostra, non può sbagliare

cittacelesteredazione

ROMA- Deve smaltire le scorie post derby, la Lazio di Inzaghi. Il tecnico biancoceleste ha lavorato tanto in questi giorni sulla testa dei suoi, non vuole cali di tensione, o che si perdano quelle certezze che hanno portato ben dieci vittorie consecutive. Il derby era un partita, importante, ma pur sempre una partita. Tre punti maledetti che la Lazio avrà modo di recuperare nell'arco della stagione, niente drammi. Imparare dai propri errori, per ripartire più forte di prima. L'occasione per reagire arriverà domani contro il Vitesse, nella penultima giornata del gruppo K. Con qualificazione e primato nel girone già in tasca, l'Europa League è un occasione per Inzaghi per far tirare il fiato a giocatori tornati acciaccati e stanchi dalle Nazionali, come Immobile e Milinkovic, e mettere alla prova le seconde linee, impazienti di mostrare il proprio valore. Tra loro c'è Simone Palombi, rimasto a Roma su esplicita richiesta di Inzaghi, il giovane attaccante cresciuto nel settore giovanile biancoceleste dovrà dimostrare di meritare l'aquila sul petto. Tre mesi dopo.

OCCASIONE

Si, perchè Simone Palombi l'occasione ce l'ha già avuta. Era il 20 agosto, e il giovane romano veniva lanciato da Inzaghi al centro della Lazio nella prima giornata di campionato contro la Spal. Probabilmente ancora ubriachi dal successo in Supercoppa di pochi giorni prima, quella partita finì zero a zero. Un pareggio a reti bianche in quella la stella di Palombi non riuscì a brillare affatto. Quando venne sostituito però, tutto l'Olimpico si alzò in piedi per salutare con un applauso un laziale che sa quanto pesa la maglia che indossa. Un'investitura importante, un principe che vuole diventare re. Simone è pronto a prendersi la Lazio, lui che questa maglia l'ha sognata fin da piccolo, e che ora deve onorare. L'ha sempre ripetuto: “Il mio sogno è quello di rimanere qui da protagonista con la maglia della Lazio.  Il mio obiettivo è quello di restare. Può accadere che sbagli scelta quando c’è di mezzo la passione e la fede, ma spero di fare la scelta giusta”. Quando il suo futuro era in bilico, Palombi pensava a convincere Inzaghi, a convincerlo di meritare la conferma all'ombra del Colosseo. C'è riuscito con impegno, dedizione e lazialità, ma ora deve dimostrare di non essere una scommessa persa. Il predestinato pronto ad abbracciare il suo destino, a partire da giovedì contro il Vitesse, per trovare magari il primo gol con quella maglia che ha sempre sognato.

Cittaceleste.it

Potresti esserti perso