PIOLILANDIA – Caro Zeman, sei avvisato!

ROMA – Prima dell’inizio della partita più di qualcuno avrebbe messo una bella firma per il pareggio. Eppure, al termine del match disputato in settimana contro il Verona, quasi tutti, hanno lasciato lo stadio – o spento la tv – con l’amaro in bocca, per una vittoria che poteva (tranquillamente)…

di redazionecittaceleste

ROMA – Prima dell’inizio della partita più di qualcuno avrebbe messo una bella firma per il pareggio. Eppure, al termine del match disputato in settimana contro il Verona, quasi tutti, hanno lasciato lo stadio – o spento la tv – con l’amaro in bocca, per una vittoria che poteva (tranquillamente) essere e che invece non è stata. Un Biglia a livelli mondiali ha preso per mano il centrocampo biancoceleste e un Candreva a mezzo servizio è comunque bastato per regalare a Lulic un assist che – in stile 26 Maggio – si è concluso allo stesso modo. “Per mano” ha preso “qualcuno” anche Cavanda, che col fallo da rigore procurato ai danni della Lazio, ha purtroppo macchiato l’ennesima buona prova dall’inizio del campionato fino ad oggi. Niente scalata contro gli scaligeri, l’appuntamento è stato rinviato a oggi. Quando sul campo dell’Olimpico arriverà il Cagliari di Zeman, fresco del pareggio col Milan e voglioso di risalire la china.

 

PIOLILANDIA – Sarà una sfida condita da un mix di tattica e spettacolo. Pioli non è uno che sta a guardare, uno che si difende. E Zeman… non c’è bisogno di dirlo. Così, a far concorrenza alla più nota “Zemanlandia” ecco arrivare il parco divertimenti del mister biancoceleste, che tante persone sta attraendo nelle ultime settimane e che più di qualche risultato – ottimo – sta portando a casa. “Piolilandia” riapre i battenti e anche questa settimana lo farà con lo stesso identico obiettivo: il terzo posto. Mai dichiarato ufficialmente come punto d’arrivo della stagione da società e tecnico, è stato invece tirato in ballo dal patron Claudio Lotito che dopo il punto rimediato a Verona, ne ha parlato in uno dei suoi soliti comunicati. E allora via, fra la macchina dell’assist Candreva e lo sparagol Filip. Le attrazioni sono tante e ad usufruirne anche oggi allo stadio, saranno davvero molti. Il popolo laziale si è catapultato in massa spartendosi fra curva e tribune, per sostenere da vicino squadra e tecnico che più di una volta hanno ringraziato dell’efficace ed evidente sostegno. Tutto è pronto, anche oggi: vengino signori, venghino!

Rob.Mac.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy