Presidente della Figc, ecco come si vota

ROMA – L’ Assemblea elettiva del Presidente dell Figc è composta da 278 delegati. Quella che ha il peso maggiore, per quanto riguarda i numeri è quella della Lega Nazionale Dilettanti composta da 90 delegati, seguita da quella della Lega Pro con 60, seguita dai delegati dell’Associzione Calciatori con 52,…

di redazionecittaceleste

ROMA – L’ Assemblea elettiva del Presidente dell Figc è composta da 278 delegati. Quella che ha il peso maggiore, per quanto riguarda i numeri è quella della Lega Nazionale Dilettanti composta da 90 delegati, seguita da quella della Lega Pro con 60, seguita dai delegati dell’Associzione Calciatori con 52, poi ci sono i tecnici con 26, infine Lega di A con 20 e Lega di B con 21. Per stabilire le maggioranze assembleari viene effetuata una media ponderata dei voti che sono in totale 516, la ponderazione più alta spetta alla Lega serie A, pari a 3,09, fanalino di coda l’Associazione italiana Arbitri con la percentuale di 1,15.

 

INIZIO DEI LAVORI – L’ Assemblea per essere considerata valida deve prevedere la presenza della metà più uno degli aventi diritto al voto. Poi si procede con l’elezione del Presidente di Assemblea mediante una votazione a scrutinio palese.

 

CANDIDATURE – I candidati a ricoprire il ruolo di presidente della Figc devono pervenire entro 15 giorni dalla data fissata per l’assemblea elettiva. I candidati sono Carlo Tavecchio e Demetrio Albertini che hanno redatto un loro programma e sono anche accreditati da almeno la metà più uno dei delegati di almeno una delle due Leghe professionistiche. Prima che si proceda con il meccanismo di voto i due candidati esporanno il loro programma all’assemblea.

 

MECCANISMO DI VOTO – Il voto avviene mediante scrutinio segreto con meccanismo cartaceo o elettronico. Il risultati dei voti viene espresso dal Presidente dell’Assemblea. Vince le elezioni al primo scrutinio il candidato che prende i voti dai tre quarti dell’assemblea. In secondo scrutinio se ottiene i due terzi dei consensi dell’Asselmblea, in terzo spoglio basterà una maggioranza del 50% più uno dei voti.

Per consultare il documento CLICCA QUI

 

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy