Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie

Strakosha, doppia parata per la Champions e de Vrij

Lazio: portiere Thomas Strakosha

Ha portato 12 punti nella corsa alla Lazio e a Dubai è riuscito a convincere l'olandese

redazionecittaceleste

"ROMA - Formula uno, Strakosha. Corre e frena gli avversari, è diventato in un flash davvero una macchina fra i pali. Incredibile anche l'ultima parata a Ferrara: colpo di reni, mano allungata, sul prato c'è ancora l'impronta della sgommata. Peccato per i due gol presi, non ci poteva far nulla, ma ci teneva a mantenere con la Spal per la quarta volta (fra campionato e Coppa) la sua porta inviolata. Sarebbe stato il suo record personale, invece adesso la sfida riparte dal Chievo all'Olimpico. Di strada ne ha fatta da quando il suo futuro sembrava essere costantemente in bilico. Forse però per premonizione, aveva sempre indossato la maglia numero uno. Uno che l'anno scorso si ritrovò i guantoni quasi per caso. Veniva da un'annata tutt'altro che positiva alla Salernitana. Aveva giocato appena 11 partite in Serie B, senza impressionare fra l'altro. Adesso la porta della zio Thomas non si tocca. Da lì al massimo alla fine si aprirà un varco per la Champions. Già perché anche i suoi interventi stanno risultando un valore aggiunto nella lotta: quelli col Sassuolo, la Juve, le due squadre di Genova, con l'Atalanta e l'Inter valgono almeno 12 punti sui quaranta attuali. Aggiunteci in 20 gare 39 interventi sui tiri da fuori - sottolinea ilMessaggero - e 32 da dentro l'area, vi renderete conto di quanto l'albanese para. Ed è migliorato persino nelle uscite, anzi adesso, a soli 22 anni, è pure diventato leader: «Lo convinco io, de Vrij». Ha stoppato davvero pure il suo addio, missione compiuta a Dubai. Non ci sarà bisogno nemmeno dello sbarco dell'agenzia Seg per chiudere il rinnovo: accordo sulla clausola da 25 milioni, contratti riinviati dall'Olanda, a Roma la mette Stefan la firma. Quella che il portierino ha messo prima dell'ufficializzazione perché davvero è innamorato pazzo della Lazio. Da qui non si muove, anzi ora si coccola le altre nuove leve. E accoglie persino i nuovi acquisti: «Benvenuto Martin».

"Cittaceleste.it

Potresti esserti perso