Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie

Strakosha tra luci e ombre: il rinnovo è sicuro, il posto fisso meno…

ROMA – Nelle prime uscite da titolare, Thomas aveva convinto tutti. Anche l’Albania di De Biasi ha scommesso su di lui, regalandogli la maglia da titolare contro l’Italia. Le ultime prestazioni però non hanno convinto...

redazionecittaceleste

ROMA - Nelle prime uscite da titolare, Thomas aveva convinto tutti. Anche l'Albania di De Biasi ha scommesso su di lui, regalandogli la maglia da titolare contro l'Italia. Le ultime prestazioni però non hanno convinto pienamente i tifosi della Lazio, che adesso si chiedono se sia davvero pronto a difendere i pali biancocelesti. Contro la Roma, il Napoli e il Genoa, Strakosha ha fatto vedere luci e ombre. Per il rinnovo intanto è tutto fatto, ormai si attende solo l'ufficialità. La titolarità però non è certa, nemmeno in queste ultime partite. Marchetti è pronto al rientro, mentre per la prossima stagione la Lazio si sta guardando intorno.

STRAKOSHA TITOLARE? - Sarà l'albanese a difendere la porta della Lazio? E' questa la domanda che molti si pongono. Inzaghi a inizio anno lo ha dichiarato pubblicamente: "E' Marchetti il titolare". Dopo l'ennesimo infortunio del numero 22, Thomas ha risposto presente, ma adesso Federico è pronto a tornare: "Ci vediamo presto in campo". C'è un quarto posto da mantenere in campionato e una finale di coppa Italia da vincere. Il portiere di Bassano del Grappa vuole esserci, come quattro anni fa contro la Roma, ma Strakosha non ha intenzione di cedere il trono. Per il prossimo anno invece, Tare sta valutando Perin e Neto. Il 22enne però si sente abbastanza al sicuro, sia per questa ultima parte di stagione che per Agosto. Marchetti difficilmente recupererà al 100% e il suo futuro sembra lontano dalla Capitale. Il portiere genoano è stato fermo tutta la stagione, anche lui per colpa di un infortunio, l'ennesimo. Neto invece sono due anni che fa il panchinaro alla Juve. Thomas è il più giovane e ha ampi margini di miglioramento. Inoltre ha la fiducia del connazionale Tare, di Lotito e anche di Inzaghi. Le prossime partite però saranno decisive non solo per la Lazio, anche per lui. Sul mercato intanto si lavora anche per il centrocampo >>> CONTINUA A LEGGERE

Potresti esserti perso