Formello: Lulic c’è a destra, ballottaggio Parolo-Correa

Continua a fare pretattica Inzaghi. Joaquin a ottobre aveva chiesto la cessione perché giocava troppo poco

di redazionecittaceleste

ROMA – Yes, he can. Tocca a Jordan. Non più solo spacca partite, ma spacca Napoli. Lukaku col Novara ha dimostrato la sua crescita, adesso ecco la vera prova a sinistra. Torna anche Lulic nelle prove di oggi: il capitano resta a destra.
unnamed
Callejon fece impazzire Caceres all’andata, stavolta dovrà essere Lukaku a mettergli paura ed evitare che, sui lanci del connazionale Mertens, lo spagnolo s’inserisca. Il belga ha dei limiti evidenti in fase difensiva, ma Ancelotti col 4-4-2 dovrà stare attento a ogni sua accelerata. E’ il suo momento, può dimostrare finalmente il suo valore dopo un lungo calvario e dare uno sprint a se stesso e alla Lazio. Sabato Jordan ha iniziato timido, poi ha sfoggiato più d’un guizzo. Così ha regalato a Immobile la palla della doppietta. Arrivata insieme ai gol di Milinkovic e Luis Alberto: non era mai successo che i tre finissero fra i marcatori nello stesso tabellino. Ma la notizia più bella è rivederli contemporaneamente così splendenti all’Olimpico. Non c’è più nessun problema di ruolo per Luis Alberto. Ed è qui che sorge in Inzaghi il grande dubbio. Rischiare tutto col Napoli con la formula offensiva con Correa e lo spagnolo oppure mantenere l’equilibrio col numero 10 sulla trequarti e a centrocampo Parolo? Più probabile quest’ultima strategia conservativa, nonostante Joaquin spinga. Anche lui a inizio stagione si era pentito della scelta, reclamava più campo e meno panchina. Pure Correa insomma aveva pensato alla dipartita, adesso però ha giocato tanto pure in corsa.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy