news

Tare: “Sarri rinnoverà appena tornerà Lotito. Il mercato della Lazio…”

Igli Tare

Le parole del ds biancoceleste a San Siro nel pre partita della gara contro i nerazzurri: dal rinnovo alle mosse nella campagna di gennaio

redazionecittaceleste

Nel pre partita della gara dei biancocelesti contro l’Inter è intervenuto ai microfoni di DAZN il ds della LazioIgli Tare. Di seguito tutte le sue parole. “I contagi? Non vedo molta differenza tra Inghilterra e Italia, arrivare allo stadio con il green pass sarebbe stato sufficiente per superare questo omento. È stato deciso diversamente e ci adeguiamo, ma speravo si rimanesse almeno al 50% di capienza complessiva.

 Maurizio Sarri

Durante questi quattro mesi ho avuto più confronti con la squadra che con mio figlio diciottenne. C’è da discutere meno e giocare di più. Alterniamo gare impressionanti ad altre che invece lasciano perplessità. Sono cose che purtroppo succedono, è accaduto anche in passato. Con l’esperienza ho imparato che bisogna rimanere calmi e venirne fuori. Abbiamo tutti la consapevolezza che ci riusciremo, anche se ancora non sappiamo quando. Quella in cui viviamo è una città difficile in cui tutti sanno di calcio. Quando le critiche sono giuste vanno bene, ma quando sono esagerate bisogna dirlo. Sarri? Firmerà il nuovo contratto non appena il presidente Lotito rientrerà da Cortina.

Penso che per quest’anno sarà difficile raggiungere il quarto posto. Noi però dobbiamo dare il massimo e, vedendo la squadra in queste ultime settimane, dico che ora i ragazzi hanno imparato le idee di Sarri. Poi però arrivano gare come l’ultima… Come ho detto prima, se la squadra riesce ad andare avanti come nel corso dell’ultimo mese può dare ancora tanto. Per quanto riguarda il mercato, noi abbiamo il problema dell’indice di liquidità come un’altra quindicina di squadre. Bisogna risolvere questo problema e poi cogliere le occasioni per quanto possibile. Acerbi ha avuto un infortunio muscolare, è rientrato un po’ prima del dovuto ma lui non molla mai. Non è un infortunio grave. Per quanto riguarda la situazione ambientale, ha reagito a caldo ma poi ha chiesto subito scusa. E quasi tutto lo hanno accettato”.