stagione

Serie A, Gravina: “Lasciamo stare i giocatori, vedremo se andare oltre il 30 giugno”

Gravina

Le parole del Presidente della FIGC ai microfoni di SportMediaset XXL

redazionecittaceleste

Serie A

—  

ROMA- Il presidente della Figc Gabriele Gravina è intervenuto ai microfoni di SportMediaset XXL per parlare della difficile situazione da gestire riguardo al recupero dei campionati e all'eventuale rinvio di Euro 2020: "Cercheremo di finire il campionato per correttezza nei confronti delle società che hanno investito tanto e fatto molti sacrifici. C'è la discriminante legata all'Europeo, per il quale gli investimenti e le aspettative sono molto alte. Martedì affronteremo questo tema: il principio primario è la tutela della salute. L’Italia è in questo momento due settimane più avanti, gli altri probabilmente non hanno ancora l’esatta dimensione delle cose. Proporremo alla Uefa di soprassedere alla disputa dell'Europeo. L’auspicio è quello di arrivare al 30 giugno, senza dimenticare che oltre alla Serie A ci sono altri campionati che devono avere la loro definizione. E dobbiamo inserire anche la Champions e l'Europa League. La dead-line è il 30 giugno, eventualmente vediamo se sforare oltre il 30.Le squadre devono allenarsi? Se il campionato dovesse riprendere a inizio maggio io lascerei perdere la questione allenamenti, per il momento. Lasciamo stare ragazzi a casa, devono recuperare energie fisiche e mentali”.

Potresti esserti perso