stagione

Serie A, partite in chiaro, secco no della Lega

La Lega Serie A, detentrice dei diritti del campionato, si oppone alla proposta del ministro dello sport Spatafora

redazionecittaceleste

Serie A

—  

ROMA - Si allontana la possibilità di seguire le partite di Serie A in chiaro sulla propria televisione. L'idea era stata suggerita dal ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spatafora, che aveva anche inviato una lettera al presidente della Figc e a quello della Lega Serie A Paolo Dal Pino con tale proposta. Se da parte di Gravina c'era la disponibilità ad avallare tale possibilità, purtroppo la Lega Serie A ha risposto picche dato che è lei che detiene i diritti del campionato. In ogni caso sarebbe necessario un decreto del governo che deroghi alla Legge Melandri.

Potresti esserti perso