FALCAO, IL COLPO DA 60 MILIONI IN PRESTITO? LA JUVE STUDIA OGNI PISTA

Falcao fa i conti con un giovane allenatore di 40 anni che predica calcio spettacolo, ma sprovvisto di titoli onorifici. Scelta tecnica imposta dalla proprietà e accollata al d.t. Campos che farebbe da fusibile in caso di flop. Prospettiva ormai esaltata dai media francesi che parlano anche di dissapori tra…

di redazionecittaceleste

Falcao fa i conti con un giovane allenatore di 40 anni che predica calcio spettacolo, ma sprovvisto di titoli onorifici. Scelta tecnica imposta dalla proprietà e accollata al d.t. Campos che farebbe da fusibile in caso di flop. Prospettiva ormai esaltata dai media francesi che parlano anche di dissapori tra Principe e magnate russo, a cui sarebbe stato promesso il passaporto monegasco, che invece tarda ad arrivare. Chiacchiere smentite in tribuna Vip del Louis II per la prima di campionato. Anche se il Principe se n’è andato infuriato dopo la sconfitta. Partita segnata anche dalla scelta di Jardim di far partire dalla panchina Falcao, preferendogli Berbatov, come poi a Bordeaux. El Tigre, dopo sette mesi di infortunio che gli ha negato il Mondiale, non è al top, ma il ruolo di subalterno non lo immunizza di sicuro dalle sirene di mercato. Il Monaco però aprirebbe l’asta solo dai cinquanta milioni in su. La Juventus studia ogni pista, conscia della feroce concorrenza inglese, ma anche del debole del giocatore per i bianconeri. Tanto da ridursi l’ingaggio di 14 milioni netti. E le tumultuose ultime ore di mercato potrebbero tradursi in prova di forza tra bomber e dirigenti, con i campioni d’Italia pronti a inserirsi con la richiesta di un prestito. Un colpo perfetto che per ora appartiene alla sfera dell’imponderabile. (La Gazzetta dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy