“GOMITATA REGOLARE”, ALTRO SCANDALO JUVE-MILAN

Niente prova tv per il difensore della Juventus Giorgio Chiellini reo, secondo il Milan, di aver rifilato una gomitata a Giampaolo Pazzini. L’arbitro ha infatti dichiarato di aver visto l’intervento in diretta e di averlo giudicato regolare, rendendo impossibile l’intervento del Giudice Sportivo. Dieci invece i giocatori squalificati per una…

di redazionecittaceleste

Niente prova tv per il difensore della Juventus Giorgio Chiellini reo, secondo il Milan, di aver rifilato una gomitata a Giampaolo Pazzini. L’arbitro ha infatti dichiarato di aver visto l’intervento in diretta e di averlo giudicato regolare, rendendo impossibile l’intervento del Giudice Sportivo. Dieci invece i giocatori squalificati per una giornata tra cui Mauri, Cana e Marchetti (Lazio), Tevez (Juventus) e Mertens (Napoli).

Niente intervento dunque per il Giudice Tosel che ha segnalato la mancanza di estremi di utilizzo della prova tv nello scontro Pazzini-Chiellini dopo che l’arbitro, il signor Damato, interpellato sul caso ha ammesso di aver visto tutto e giudicato regolare il contatto.

Dieci invece i giocatori squalificati per la ventitreesima giornata di Serie A, tutti per un turno: Marchetti, Cana, Mauri (Lazio), Gonzalez (Palermo), Holebas (Roma), Mertens (Napoli), Okaka (Sampdoria), Pasquale (Udinese), Taider (Sassuolo) e Tevez (Juventus).

Ammende pesanti per Inter e Lazio. Ai nerazzurri una multa di 20mila euro per i cori insultanti per motivi di origine territoriale e per uno striscione di grandi dimensioni dal tenore insultante verso il presidente avversario. Ai biancocelesti, 15mila euro per gli stessi cori e le ingiurie al direttore di gara. Inoltre è stata disposta la chiusura della Curva Nord della Lazio (con la condizionale) per cori di discriminazione razziale nei confronti di Niang ed Edenilson. (SportMediaset.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy