Post-Inzaghi, Montella supera Conte: il tecnico viola è molto stimato dal Milan per il bel gioco!

ROMA – Nonostante venga continuamente confermato dalla società rossonera, la permanenza di Filippo Inzaghi sulla panchina del Milan anche nella prossima stagione sembra essere sempre più difficile. Il club di via Aldo Rossi continua quindi a guardarsi intorno alla ricerca di un possibile sostituto e nelle ultime ore sembra esserci…

di redazionecittaceleste

ROMA – Nonostante venga continuamente confermato dalla società rossonera, la permanenza di Filippo Inzaghi sulla panchina del Milan anche nella prossima stagione sembra essere sempre più difficile. Il club di via Aldo Rossi continua quindi a guardarsi intorno alla ricerca di un possibile sostituto e nelle ultime ore sembra esserci un nuovo nome in cima alla lista dei rossoneri: se fino a pochi giorni fa, il favorito per prendere il posto di SuperPippo sembrava infatti essere Antonio Conte, ora la preferenza sembra cadere su Vincenzo Montella.

 

BEL GIOCO – Come riferisce Tuttosport, in attesa di capire se l’avventura da ct dell’ex tecnico bianconero continuerà senza problemi fino a Euro 2016, il nome che piace di più al Milan è quello dell’attuale allenatore della Fiorentina. Adriano Galliani apprezza infatti molto il modo in cui l’ex Aeroplanino fa giocare le sue squadre, come aveva spiegato l’8 novembre 2012 prima di una partita contro i viola: “Montella mi piace, fa giocare molto bene le sue squadre e ha fatto un ottimo lavoro già alla Roma e a Catania”. Parole importanti che fanno capire quanto l’ad della parte sportiva del Milan apprezzi Montella, che tra i suoi estimatori ha anche il presidente Berlusconi: “Mi sembra che abbia fatto bene alla Fiorentina fino a questo momento e personalmente mi è molto simpatico” aveva dichiarato il numero uno milanista la scorsa primavera.

ALTERNATIVE – Il tecnico viola però non piace solo al Milan, ma il suo nome viene spesso accostato anche al Napoli nel caso in cui Benitez non dovesse continuare la sua avventura sulla panchina azzurra. Per questo motivo, i rossoneri stanno valutando anche altre alternative: se fosse per Berlusconi, lui andrebbe a occhi chiusi su Pep Guardiola, ma in questo caso servirebbero investimenti importanti che attualmente il Milan non sembra essere in grado di fare. Più facile quindi pensare a Klopp del Borussia Dortmund, mentre sta diminuendo l’interesse del club di via Aldo Rossi per Spalletti, Prandelli e Donadoni. (Milannews.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy