Fiorentina, Pioli: “Thereau non ci sarà. Domani gara importante per l’Europa, contro una Lazio forte”

Fiorentina, Pioli: “Thereau non ci sarà. Domani gara importante per l’Europa, contro una Lazio forte”

di cittacelesteredazione

ROMA- Stefano Pioli, tecnico della Fiorentina, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara contro la Lazio di domani sera: “Senz’altro abbiamo un modo di giocare che richiede grandi energie fisiche e mentali, questa è la nostra filosofia. Se non esci stremato dal campo qualcosa non va bene, vuol dire che non si è dato tutto. La squadra sta bene, ma ho ancora due allenamenti. Vedremo le condizioni. Potrò cambiare qualcosa, ma tutto dipende dalla condizione dei calciatori, cercherò di cambiare il meno possibile se i calciatori me lo permetteranno”.

Thereau non ci sarà: “Cyril non credo sia disponibile domani, ha questa infiammazione. Sta meglio, però non si è allenato con la squadra, ha svolto lavoro a parte”.

Sul match di domani, importante per l’Europa: “Tutte le partite sono degli esami, non solo quella contro la Lazio. Ora ne abbiamo uno ogni tre giorni: è un match importante questo impegno contro i romani. Ma è fondamentale arrivare preparati bene agli esami. La Lazio è forte, ha calciatori di qualità ed ha mantenuto sempre posizioni di vertice negli ultimi anni. Ha fisicità, qualità dei singoli e compattezza, bisognerà fare una grande prestazione. Sappiamo quanto la Lazio possa essere pericolosa domani sulle palle inattive, però dobbiamo cercare di esserlo anche noi. La Lazio è quella squadra che ci ha creato difficoltà, ma sono state due partite (in campionato e Coppa Italia, ndr) molto equilibrate”.

Sulle qualità della Lazio e il suo passato in biancoceleste: “La loro forza fisica, la quantità di calciatori che portano nella tua meta campo dimostra quanto siano forti a livello offensivo. Sono usciti inaspettatamente dall’Europa League ma si sono riscattati giocando un buon derby. Sono forti. Sarà importante avere un ottimo filtro davanti ai difensori. In casa biancoceleste ho vissuto due anni molto intensi: uno in positivo e l’altro in negativo. La Lazio, però, è il passato. Ora sono concentrato sul nostro finale di campionato e sulla partita di domani. Abbiamo giocato bene anche con le grandi, basti vedere le sfide contro Milan, Inter e Juventus. 

Su Inzaghi: “Simone ha tanti meriti nelle prestazioni della Lazio in queste due stagioni: i biancocelesti hanno ottenuto risultati importanti, hanno vinto e in questo c’è sicuramente anche il merito del tecnico che ha realizzato un ottimo lavoro”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: 

BIRAGHI: “LAZIO SQUADRA TOSTA”

Seguici anche su Facebook!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy