Le voci, Onofri: “Murgia ha personalità. Sarà il sostituto di Parolo”

Le voci, Onofri: “Murgia ha personalità. Sarà il sostituto di Parolo”

Ecco le sue parole…

ROMA – L’ex calciatore rossoblu Claudio Onofri è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per parlare della sfida con il Genoa di domenica prossima. Ecco le sue parole: “La squadra di Juric sta vivendo un momento particolare ed è sicuramente in difficoltà. Per giudicare un allenatore serve un periodo medio-lungo. Io ho potuto conoscerlo sia da giocatore che da tecnico. È molto intelligente e ha tutte le qualità per affermarsi. Vero è che quello successo lo scorso anno, con il crollo che ha portato al suo esonero, ha cambiato tutto. Lui in questo inizio stagione mi sembra stia soffrendo quello successo lo scorso anno. C’è un divario di intenti fra lui e la società”.

SU INZAGHI E LA LAZIO – “Inzaghi e il suo staff trasmettono le idee di calcio che hanno negli allenamenti, e la squadra segue e le riporta in campo. Inzaghi riesce a entrare nella testa dei suoi calciatori, e questa è una qualità importante. Lo scouting della Lazio è eccezionale. Prendono giocatori che non sono all’apice della carriera, che sono semi-sconosciuti, e poi diventano importanti. Milinkovic è incredibile: è un giocatore da top club. Ha tutto, un giocatore completo. Luis Alberto sembrava essersi perso, e invece viene a Roma e fa bene. C’è un’alchimia interna fra società, allenatore e giocatori che funziona”.

SU MURGIA

“Sostituirà Parolo sicuramente. Sta dando dei segnali di personalità impressionante. Le qualità tecniche le conosciamo, ma quello che sta facendo è sicuramente un responso molto positivo. Non è né un Lulic, né un Milinkovic-Savic, ma può diventarlo col tempo. Il percorso della Lazio sia avvia ad essere di nuovo molto positivo”.

SU PERIN

“Questo ragazzo è stato davvero sfortunato. Ha avuto due infortuni importanti. La sua assenza è stata determinante lo scorso anno. Lamanna ha fatto bene, ma Perin è un’altra cosa. Adesso sta tornando ad essere quello che tutti conoscevamo”. Queste invece le parole di Nando Orsi: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy