Milito: “Il triplete? Si respirava dall’inizio. Quando rivedo i miei gol in finale mi viene la pelle d’oca”

Milito: “Il triplete? Si respirava dall’inizio. Quando rivedo i miei gol in finale mi viene la pelle d’oca”

ROMA – L’ex nerazzurro Diego Milito è stato premiato con il Premio Mediterraneo 2017, rivolto a chi ha pubblicamente dichiarato e onorato la propria fede nerazzurra. Il Principe, dopo l’assegnazione del premio, ha parlato dell’Inter e del triplete:

INTER – “Per me arrivare all’Inter è stato un sogno. Io ci sono arrivato a trent’anni, ho dovuto pedalare parecchio per avere questa possibilità. Mi sono aggrappato a questo sogno dove ho detto ogni domenica bisogna vincere”. 

MOURINHO – “È stato uno dei migliori allenatori che ho avuto in carriera. Perché lui tira fuori il meglio di ogni calciatore: con me è stato così. Sono arrivato all’Inter nel pieno della maturità e lui è stato bravo a darmi fiducia dall’inizio”. 

CHAMPIONS – “Si respirava dall’inizio qualcosa, io lo sentivo. Ricordo i sorteggi degli ottavi della Champions League, eravamo nello spogliatoio e c’erano due squadre da evitare: una era il Barcellona, che però non potevamo pescare perché era in gruppo con noi, l’altra era il Chelsea. Ma dopo aver passato il turno con il Chelsea, ci abbiamo creduto”. 

FINALE – “Vedo questo gol e mi viene la pelle d’oca. Mi succede sempre. La notte prima della finale ero tranquillissimo, di solito c’è un po’ d’ansia, ma quella volta no, non so perché. Avevamo preparato benissimo la partita e la squadra aveva un grande desiderio che si respirava nell’ambiente: vincere la Champions League”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy